STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
io Giulio e....Massaggio completoA SCUOLA DI BRAVA MOGLIETTINA 1 di 4 INTRODUZIONEla domesticacon mio suocero volume 3 ed ultimoIIO DONNA "SOLA IN TRENO"Io e Carla: (2): pompino da urloIn macchina col guardone
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

una mattina con mamma venezuelana
Ciao mi chiamo Antonio sono un ragazzo di 18 anni alto 1,82 con i capelli lunghi biondi e un bel fisico siccome sono un nuotatore. Ho sempre avuto un debole per la mamma del mio migliore amico per di più vicino di casa. Questa signiora, Francesca, e una donna molto appariscete sui 45anni alta 1,65 una 3a abbondante e dai colori sud americani siccome venezuelana ma sposata con un uomo italiano dal quale ha avuto Mario, il mio "amico". Ogni vacanza di Natale ed estiva tutta la famiglia va in Venezuela dai genitori di Francesca....

Un giorno stando a casa loro assisto alle prenotazioni del volo per Caracas finchè non arriva una splendida sorpresa...Il marito tornado a casa dice che non potrà venire a causa di impegni lavorativi così gli altri due membri della famiglia decidono di invitare me a partire con loro, non me lo faccio ripetere ed accetto.

Cosi un mese dopo alla prenotazione preparo la valigia per partire e mi eccita il solo pensiero di partire con Mario ma soprattutto la mamma che da sempre ho spiato quando si faceva la doccia o si cambiava dal buco della serratura...Numerose sono state le seghe pensando a lei.

Alla partenza Francesca indossava un jeans e una maglietta scollata e durante le 13 ore di aereo non sono mancate le occhiate per cercare di vedere qualcosa...Arrivati a Caracas la loro casa era davvero bella...la mia camera affacciava sul giardino dove c'era ance una piscina quella di francesca era accanto alla mia mentre quella di Mario alla fine del corridoio, al piano di sotto invece solo la cucino il salotto e la sala da pranzo...

Arrivati li la mattina decidemmo subito, sistemati i bagagli, di andare al mare dall'altro lato della strada...Le spiaggia naturalmente era bellissima e Francesca non perde occasione di mettersi in topless, io anche un pò imbarazzato cercavo di non guardare ma puntualmete il mio occhio cadeva su quelle tette da paura e lei notò anche il rigonfiamento del mio costume...

La sera cenammo a casa e poi io e Mario decidemmo di andare a fare un giro in città. Conoscemmo alcune ragazze del luogo ma verso le 2 decidemmo di tornare a casa siccome si era accumulata anche la stanchezza del viaggio...

Tornati a casa andiamo a letto...Io non riesco a chiudere occhio pensando che nella stanza affianco c'era Francesca che dormiva chissà come...Cosi decisi di andare a spiare...Vidi che aveva lasciato la porta socchiusa, così mi accostai per vedere e con mia grande sorpresa la vidi che si stava mastirbando, un po scioccato ma arrapatissio presi il mio cazzo e iniziai a segarlo...ad un tratto vidi che i suoi occhi si aprirono ma non capi se mi vide oppure no, per non rischiare decisi di tornare in camera e finire il lavoro iniziato in camera mia...

La mattina appena sveglio mi affacciai alla finestra che da sulla piscina e vedo lei in Topless che prende il sole a bordo vasca...Il mio pacco iniziò a gonfiarsi cosi iniziai a prenderlo in mano e scesi al piano di sotto per vedere meglio...In tutto questo controllai prima che Mario dormiva...Sceso al piano di sotto mi avvicinai alle spalle per vedere bene quelle bocce da urlo, lei mi senti e si girò di scatto dicendo:" ah sei tu! come mai già sevglio? se volevi vermi così non c'era bisogno di avvicinarti in silenzio alle spalle bastava dirlo!".
A queste parole mi eccitai come un dannato e un po rosso dissi:"...eee...io veramete..ero sceso per farmi un bagno e poi ho visto te...".
"perche non mi spalmi un pò di crema dietro le spalle? che da sola non ci riesco" ribadì Francesca
" si subito" risposi con un attimo di tentenamento
Ma quando si mise a pancia sotto mi mostrò un culo coperto solo da un minuscolo perizoma col filo e disse:" cos'è non ti piace il mio culo?"
:" si mi piace molto" ed iniziai a spalmarle la crema..Si girò di scatto e iniziò a farmi carezze sulle gambe, senza capire molto mi fiondai sulle sue tette e le bacie e leccai come non mai...mi alzai e lei mi abasso lo slip e cominciò a leccarlo come una assatanata...enrammo in casa e me la fotteti sul divano e lei gemeva dal piacere dicendo:" ancora ancora!!! ne voglio ancora!!!" cosi la stantuffai finchè non venni ...me lo ripluì per bene intanto io le leccai la suo figona pelosa tutta bagnata e piena di umori...il mio pacco si rialzò subito e lei mi disse" ora voglio che rompi il culo alla mammina del tuo migliore amico" sentendo queste parole la misi a pecora in meno di un secondo ed ero già dentro rompendola con dei colpi da cecchino intando le sue urla di piacere." dai dai!!! sfondami sfondami!! siiiii!!!!! sono la tua troia!!" dopo venti minuti di incula venni e le inondai l'ano...lei mi ripulì ben bene il fallo e dopo continuò a prendere il solo mentre io tranquillamente mi feci il bagno in piscina...Poi svegliato Mario andammo tutti e 3 a mare....Da quella mattina ogni volta che stiamo da soli scopiamo come i maiali levandoci ogni sfizio!!! Logicamente all'insaputa di Mario e del marito!!!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 1611): 6.2 Commenti (58)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed Sei eccitato? Se vuoi divertirti da solo o vuoi provare qualcosa di diverso con la tua lei, visita questo Sexy Shop, troverai tanti toys interessanti e molto altro.