STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
il mio essere ingordaDANIRLA AL PRIVE'La prof di dirittoMia moglie Antonella offertabagno turco 2013La compagna d'universitàListruttore di nuotomia moglie proprio puttana
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

leone50
ero nel mio ufficio..durante la pausa pranzo..ero completamente sola..indossavo una mnigonna bianca di jeans, tanga nero, reggiseno in pizzo nero una camicia nera che lasciava in mostra il mio seno sodo e generoso tacchia a spillo alti 11 cm.. suona il campanello...sono due tecnici della telecom per il controllo delle linee telefoniche mi mostrano il tesserino di riconoscimento e li lascio entrare. il centralina si trova nel mio ufficio io torno alla mia scrivania e mi rimetto al lavoro accavallando le cosce e facendo salire la gonna gia corta...mi sentivo gli sguardi dei due tecnici addosso...mi guardavano le lunghe gambe e la scollatura... mi sentivo in imbarazzo e con uno sguardo cottivo loro di rimisero a lavoro..mi alzai per andare al bagno...e mi accorso con grande stupore di essere bagnata presi un pezzo di carta e mi asciugai la fica poi un due dita mi strofinai iun po il clitoride che subito si gonfio...mi succhiai le dita e mi ricmposi per tornare nel mio ufficio..ma la porta si apri...il tecnico entro e si mise dietro di me...mi prese per i fianchi e mi appoggio' la sua erezione nella piega del sedere..mi mise le mani sui seni io mi opposi, ma con prepotenza mi prese i polsi e me li mise dietro la schiemna mi sentivo molto eccitata..con una gamba allargo le mie cosce sollevo' la mia gonna e mi massaggio' il sedere...si slaccio' la cerniera e mi mise il suo largo e grosso membro fra le natiche...ero eccitatissima..non capivo cosa mi stesse accadendo ero totalmente incapace di opporre resistenza...con un dito sposto il tanga appoggiò la cappella sul mio buchetto mai violato e fede una leggera pressione io gli dissi di smettere e che stava esagerando non volevo che mi sverginasse l'ano..ma lui con prepotenze mi prese per i seni e con un colpo deciso e secco mi infilo la sua verga da 25 cm tutta in culo...ebbi un sussulto...mi scesero le lacrime..gli urlai di smettere ma lui iniziò a spingere sempre + forte con maggiore violenza, il dolore si trasformo' in piacere...godevo gli dissi di continuare di spingere..e lui mi disse troia lo so che ti piace..mi giro' e mi mise in ginocchio ficcando il suo cazzone nella mia bocca con le mani mi prese la nuca e inizio a muoverla velocemente.
dopo pochi secondi mi scarico' il suo nettare in bocca..ero golosa del suo sperma ne volevo sempre di piu...tornammo in uffico ero stravolta..l'altro ragazzo mi attendeva mi disse ora tocca a me..era seduto sulla mia poltrona mi fede sedere sul suo cazzo irto e iniziò a muovermi per i fianchi..lo assecondavo lo stavo cavalcando ero bagnatissime e i miei uomori gli ricoprivano il membro..dopo 10 minuti di pentrazione vennè..
i due tecnici mi guardavano stremata e mi dissero ora ti scopiamo la bocca. mi inginocchiai e con avidità presi a spompinare i due cazzoni...mi vennero' in bocca... prima di andresene dissero ciaò pezzo di troia..mi sentii veramente umiliata ma soddisfatta..

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 15): 5.6 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10