STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Una promessa.la mia puppona :la svoltaMia suocera:un sogno erotico diventato realtà!!!!!!!!!!La mia prima giornata al mareumiliazionenotte insonneio,lei,gli altri al cinemal'insegnante . 1° puntata
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la moglie del mio principale
Lavoro ormai da anni come operaio di un officina e voglio rendere pubblica una storia che mi è capitata l'estate scorsa.
Premetto che tale storia non è un invenzione ma la succesione reale di fatti successi a cavallo tra il luglio 2009 ed agosto 2009.
Io mi ritengo un uomo fortunato almeno sotto il profilo di vista lavorativo perche al contrario di molti lavoro per una persona, cioè il mio datore di lavoro Sandro,che è quello che si può definire una brava persona.Infatti lui tratta noi dipendenti non come degli operai ma come amici (molte volte quasi ci vizia).
Nonostante questo però c'è un rovescio della medaglia in azienda e più precisamente sua moglie che è anche la sua socia, lei in fatti è il completo inverso del marito:altezzosa, con un aria da menager che suscita in tutti noi un profondo senso di antipatia nei suoi confronti,pensate infatti che l'unico giorno all'anno nel quale ci rivolge la parola è a Natale per farci gli auguri per il resto è un susseguirsi di frasi senza neanche guardarti in faccia!
Monia (questo è il suo nome) ha un aspetto fisico molto attraente:40 anni,1,78 di altezza,bionda,occhi azzurri,una terza di seno,ed un culo alto e sodo da 10 e lode,è una di quelle che quando passa non puoi fare a meno di esprimere un commento volgare.
Fatti questi preamboli passo al racconto.
Quest'estate in una calda nottata di luglio stavo fuori da un pub della mia città per fumare, e vedo passarmi davanti una delle auto di cortesia che la ditta presta a chi porta l'auto a riparare.Tutto questo mi parve strano visto che sono io normalmente che le ho in custodia e quella non l'avevo data a nessuno!Subito pensai ad furto saltai in macchina e mi gettai all'inseguimento ma dopo poche centinaia di metri l'auto si fermò in un parcheggio,incuriosito mi fermai per controllare la targa;era proprio quella che pensavo io, mi avvicinai a piedi con l'intento di vedere chi era alla guida ma in quel momento sento arrivare uno scooter.Io corro a nascondermi e vedo scendere dalla moto un ragazzo che entra in macchina.
Aprendo la portiera si accende la luce che illumina l'interno della vettura e chi c'è dentro alla guida?Monia!Una volta entrato il ragazzo mette la lingua in bocca a Monia e in un attimo i due partono.
Resto allibito ed incredulo "miss nessun sbaglio" che se la va a spassare addirittura con un ragazzino.Il giorno dopo tento di indagare ma l'unica cosa che scopro è che lei faceva un corso di informatica serale il martedi ed il venerdi,ottima copertura per farsi tenere i bambini dal marito che troppo buono non avrebbe ma sospettato di niente.Tutto ciò però a me non piaceva cosi mi organizzai e cominciai a pedinarla era molto furba ma io riuscii lo stesso a scovarli.Il ragazzo era il figlio di un architetto della zona che aveva progettato sia il capannone dell'officina che la casa dei miei principali.Il luogo dei loro incontri era la villeta, in periferia che i suoi di lui usavano per il periodo estivo.
Grazie alle condizioni precarie ed alla locazione isolata della villetta riuscii ad introdurmi ed a prepararmi nascosto sopra un enorme armadio per documentare il tutto.Dopo circa un paio d'ore arrivano.Il primo ad entrare è il ragazzo che comincia a spogliarsi e urla:<muoviti troietta che ce l'ho già duro>.Poco dopo vedo entrare Monia in reggiseno nero, calze autoreggenti e tacchi alti con un trucco molto pesante.Lui la guarda le si avvicina con il cazzo eretto la prende per i cappelli e la tira in basso dicendole:<succhia puttana>.Lei comincia leccandoli le palle poi lo prendein bocca, poco dopo lui la tira su, la gira la mette sul letto e le dice <bellezza stasera non te la cavi con un pompino e una scopata, voglio il culo è tutto il giorno che ci penso.A questo lei si gira e gli dice:<no ti prego il culo no l'ultima volta ho camminato male per due giorni e ho dovuto dire di aver preso una storta!>Lui<Be tesoro prenderai una storta anche stasera>.Detto questo si mette a ridere la gira e comincia ad incularla!
Lei soffre e gode insieme finche dopo alcuni minuti il ragazzo le innonda il culo di sborra.Dopo aver finito ed essersi rivestiti lei con aria sottomessa sussurra<però la prossima volta non venirmi nel culo per favore>.Lui<te lo già detto se vuoi venire con me devi sottometterti al mio volere e stare zitta>.
Una volta andati via scendo dal mio posto di osservazione e arrivato a casa riguardo il video, che mi ha molto eccitato, dopo essermi masturbato penso a come servirmene.Devo dire che a tutt'oggi non mi sono ancora ripreso dalla sconcertante scoperta e vi garantisco che se la conosceste ci rimarreste di sasso anche voi.
Comunque il giorno dopo in officina le cose passarono come sempre fino alla sera:dopo le 17.30 entro nell' ufficio di Monia come sempre intenta al computer che da le spalle all'ingresso e le dico:<Monia dovevo parlarti>.Lei come sempre senza neanche girarsi tenta di liquidarmi dicendomi<Se è per ferie parlane con Sandro per altro con Sonia(L'impiegata)sono un po' presa...> ed io sorridendo le dico<guardati questo DVD che ho girato lo troverai molto interessante>.Poi esco e me ne torno a casa>.
Erano circa le 21.30 quella sera quando squillò il telefono, stavo sul divano guardando la tivù:alzo la cornetta:<pronto?>,dall'altra parte dell'apparecchio...<dobbiamo parlare!>,<ma chi è?>,<sono Monia devo parlarti riguardo al video che mi hai lasciato>.Io sentondomi con il coltello dalla parte del manico la invito a casa mia e lei accetta dicendomi che sarebbe arrivata subito.
Dopo neanche mezz'ora suona il citofono: è lei.
Una volta entrata nel mio appartamento da consumata donna di affari mi fa subito una proposta:<Dimmi quanto vuoi?>.Io<Vuoi bere qualcosa?Un caffè,una bibita?.>Lei<Non sono venuta per bere dimmi quanto vuoi e ti pagherò>Io<Vedo che non hai capito niente Monia,io non voglio soldi!>Lei<cosa allora?>io<secondo te cosa può volere un uomo da un pezzo di fica come te?>lei<ti prego non farmi questo>io<sei tu che te la sei cercata,e ora fai un giro su te stessa>.
E' incredibile Monia esegue l'ordine senza fiatare,ora sono sicuro è in mio potere!
Ha un paio di sandali rossi con il tacco appena accennato, pantaloni apena sotto il ginochhio ed una magliettina completamonte senza maniche,il trucco leggero è delizziosa.
A questo punto comincio con le mie richieste <Ho tre desideri:1 non devi dire al tuo amante di noi,2 in ditta non deve cambiare niente,3 quando avrò voglia di te dovrai venire qui!>.Lei annuisce con la testa e dice <ho la tuo parola che non renderai pubblico il video>Io<promesso!>lei<daccordo, ora posso andare?>io<certo, dopo che sarai restata con indosso solo i sandali e mi avrai fatto un pompino con l'ingoio!>lei<sei un porco!>IO<avanti sbrigati sono eccitato>.
Lei comincia a levarsi la maglietta poi i pantaloni ed il reggiseno,è in imbarazzo infatti si tiene il braccio davanti ai seni, allora io mi avvicino e con un gesto di scatto le levo le mutandine le allontano la mano dal seno e comincio a laccarli i capezzoli poi la faccio sedere sul divano e dopo averle leccato la fica le metto in bocca il cazzo.Lei me lo succhia da vera esperta e dopo un po' accoglie tutta la mia sborra in bocca.
Una volta calmati lei prova a rimettersi lemutande ma io non sono ancora sazzio:comincio con il palparle il culo poi le metto un dito nella fica che sento improvvisamente bagnarsi, cosi me la metto sopra e me la scopo a smorza candela li sul divano credo di non essere mai stato cosi eccitato con una donna, la bacio e la lecco dappertutto finche quando sto per venire la scosto, mi alzo in piedi e le torno a sborrare in bocca.A questo punto le dico che può andare ma di tenersi pronta per la prossima...avventura.
PS:se vi interessa sapere come sono procedute le cose fatemelo sapere, non sono sicuro che le cose successe veramente come la mia possano interessare qualcuno...(voglio resatare anonimo perciò vorrei essere chiamato "Dukaikan").

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 70): 6.9 Commenti (15)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10