STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Nichol e il mio anonimomai come loroIn Ospedaleuna chiusura di negozio fortunatanatale a vinnaMeravigliosamente "Stuprata"LA MOGLIE DISPONIBILE 2io mia moglie e il mio amico nando 2
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la mia vicina di casa
Una domenica mattina di Giugno,nell'aprire la porta della mia stanza lavoro al piano terra,vedo la mia vicina di casa intenta a strappare erbacce dalle mattonelle del giardino.Sta' seduta su uno sgabello molto basso per facilitare la presa delle infestanti,ma cosi' e' pero'costretta a stare con le gambe divaricate il che lascia intravvedere il posteriore delle sue coscie e il malloppo della fica.Sono trent'anni che abitiamo vicini di casa e non ero mai riuscito a vederle neanche un ginocchio.Questo inaspettato spettacolo mi sorprende,mi soffermo a guardare protetto dalla vegetazione della mia vigna che si frappone fra la mia e la sua proprieta'.Mi rendo conto che si e' accorta della mia presenza ma fa finta del contrario.Passo all'attacco,anche io faccio finta di non averla vista e mi tolgo il pigiama per indossare la tuta da lavoro.Rimango tutto nudo davanti all'attaccapanni da lavoro ed esito a lungo facendo finta di non trovare il capo adatto da indossare.Sapermi osservato mi fa eccitare al punto che il cazzo e' talmente duro che sembra scoppiare.Ho cinquant'anni ma un fisico ancora niente male,lei ha qualche anno piu' di me ma se la passa ancora bene.Con la coda dell'occhio seguo i suoi movimenti,la vedo spostarsi con piccoli movimenti per osservarmi bene e mostrarmi ancora meglio le sue cose,allarga sempre di piu',tanto che riesco a vederle dei ciuffi di pelo.Siamo entrambi soli in casa,il marito e' in ospedale mia moglie e mia figlia sono al mare.Invece di farmi una sega,mi metto la tuta ed esco in giardino,penso come posso attaccare discorso sono sicuro che la signora a qualche grillo in testa.Vado da lei con la scusa di chiederle in prestito un attrezzo da giardino.Nel frattempo si e' alzata e sta zappettando un'aiuola.Nonostante l'eta' riesce a stare con le gambe dritte e il corpo piegato in avanti in una inverosimile pecorina.Ci scambiamo qualche veloce battuta vedo che mi butta uno sguardo nel basso ventre dove essendo senza mutande il cazzo rigonfia la tuta.L'attrezzo che cerco e' in un ripostiglio piu' in basso rispetto al piano in cui si trova a zappettare,scendo dei scalini e cosi' vengo a trovarmi piu in basso del suo culo

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 163): 4.36 Commenti (29)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10