STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
L'essere ubriaco rende la vista confusaPraga e la donna dalle grandi tetteIo,il mio migliore amico e le nostre mogli inaspettatamente troie-PRIMA PARTEGuardamiL’AMICA DI MIA MOGLIEuna giornata in.......over 50 da adorare e non disprezzareVicina in reggicalze
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

l'amico Paolo
Scritta da: music49 (5)

Storia realmente accaduta.
Tutto è cominciato alla fine del mese di maggio
quando durante una passeggiata con mia moglie Rita, incontrammo Paolo, un amico comune che non vedevamo da lunghissimo tempo in quanto trasferitosi all'estero per motivi di lavoro ed in Italia per una breve vacanza.
Dopo i saluti di rito decidemmo di invitare Paolo a cena quella sera stessa per trascorrere qualche ora insieme. Puntualissimo si presentò con un grosso mazzo di fiori per mia moglie e 2 bottiglie di ottimo vino toscano ad alta gradazione che a metà della cena era già stato finito necessitando un prelievo dalla mia cantinetta. Finita la cena ci trasferimmo in salotto. Devo dire che il vino bevuto in abbondanza stata dando i suoi effetti tanto che Paolo all'improvviso uscì con questa esclamazione:"Il culo di tua moglie è sempre quel grand bel culo che mi faceva sempre arrapare?". Mia moglie, forse quella che aveva subito di più l'effetto del vino, si alzò in piedi e lasciò cadere la gonna mostrando a Paolo il suo culo sempre ritto e duro (nonstante i suoi 50 anni) messo in maggior evidenza da piccolissimo perizoma nero. Disse a Paolo, che non se lo fece ripetere, di palparglielo. Capii che quello che avevo da tempo proposto a mia moglie durante le nostre scopate e che non avevamo ancora provato stava per accadere. Mi guardò ed io feci segno di sì con la testa. Si voltò verso Paolo, slacciò il perizoma mostrando la sua fica pelosa, appoggiò le sue labbra a quello dell'amico e cominciò un gioco di lingua come vecchi amanti. Con gesto rapido tirò fuori dai pantaloni di Paolo il suo cazzo che ormai stava raggiungendo la massima erezione (abbondantemente oltre i 25 cm. e più grande del mio) se lo mise in bocca e cominciò a sbocchinarlo avidamente. Sentìì che stava eccitandomi moltissimo a quella vista, mi alzai, senza interrompere il pompino che mia moglie stava facendo, le tolsi la camicietta ed il reggiseno, le alzai leggermente il bacino e le infilai il mio cazzo nella fica cominciando a scoparla. In breve tempo, tanta era la mia eccitazione, sborrai e lasciai via libera a Paolo che propose di andare in camera da letto.
Mise Rita a pecorina e prima con delicatezza e poi con colpi violenti la penetrò nel culo facendola godere, urlare di piacere. Non avevo mai visto mia moglie così. Prendeva quel grosso cazzo prima in bocca, poi nella fica, poi nuovamente nel culo fino a che anche Paolo non sborrò riempidole il viso. Rita disse che non aveva mai goduto così, tanto che ormai quasi ogni fine sttimana Paolo torna in Italia e viene a casa nostra a farsi una bella scopata e quando io ritardo per motivi di lavoro li trovo già a letto che mi scaldano il posto. Quando Paolo non viene cerchiamo altri amici con cui trascorre la serata e fare godere mia moglie.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 36): 7.06 Commenti (10)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10