STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Al confine tra l'estasi ed il terroreMia moglie Tinamia moglie e lo staff del ristoranteLA PRIMA VOLTA DI MIA MOGLIEZio Paolo : Una notte al PrivèServizio in cameraun primo maggio movimentatoVera sorpresa
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

alice,il cugino e il suo amico
Scritta da: rick (5)

Cari amici,sono tornato dopo un po' di assenza,ma non riesco a trovare il tempo per scrivere...

Alice aveva notato come sia il cugino che gli zii non si facevano mancare occasione per guardarla con occhi bramosi e salutandola la mani andavano un po' più giù dei fianchi...
Per chi non conoscesse alice ve la descrivo subito...è una bella figa mora,chiara di carnagione con due gran tette , una quarta che su di lei,magra e alta 163,sembravano ancora + grosse,due belle labbra grosse come piacciono a me...e un bellissimo culo piccolo,un confetto...

Così x i pranzi di famiglia prese a vestirsi sempre scollata e possibilmente privilegiando dei vestitini,e un giorno,dopo aver organizzato un giro pomeridiano con il cuginetto che le dedicava tante seghe,decise di attuare una tattica...si sporcò la maglietta,e dopo mangiato andò a cambiarsi,chiamando il cugino luca e chiedendogli cosa le consigliava di mettere,se una canottiera o una maglietta...ovviamente x metterlo a scegliere si cambiò e restò in reggiseno di fronte a lui,che strabuzzò gli occhi,e lei gli disse:
-beh non hai mai visto una in reggiseno??
-beh si,ma non una...così!cmq scusa...
-ma smettila scemo di che ti scusi...
ovviamente le disse di mettere la canotta,
che metteva in risalto le tettone...
andando via lei sentì gli occhi dei vari zii su di lei,cosa che non faceva altro che eccitarla...
andando a fare il giro passarono a prendere un amico del cugino,e fecero un giro sul littorale distante pochi minuti...
in macchina i discorsi erano sulle uscite,le discoteche,e le ragazze...
lei li punzecchiava,dicendo che sicuramnte erano ancora verginelli,e loro si stizzirono non poco...
l'amico del cugino,fabio,facendo il gradasso,le disse che lui era uno esperto eccome,e che era conosciuto per essere uno da grandi prestazioni...lei scoppiò a ridere,
poi si girò verso di lui dietro e gli disse:
-perchè non me lo dimostri?
......
luca e fabio rimasero un pò impietriti,poi fabio si fece coraggio e le chiese che idee aveva x poterglielo dimostrare....
in un attimo trovò un angolo appartato e fermò la macchina,scavalcò il sedile e lo raggiunse dietro,si tolse canottiera e slacciò il reggiseno,e gli disse:
-ora vediamo se sei solo un ragazzino che si vanta o invece sai concludere qualcosa!e tu guarda quanto è troia tua cugina!
ovviamente quel coglione del cugino (abbastanza brutto,infatti lei lo prendeva per il culo da anni,ma con un pisello di dimensioni equine...) rimase inebetito alla vista di quelle tette che sognava da anni...
fabio invece prese coraggio e si slacciò i jeans e tolse i boxer,dal quale uscì un pisello di discrete dimensioni per un ragazzo della sua età...
-però!
eslamò alice...questo non fece che dare un'altra scarica di adrenalina a fabio,che si lanciò su quelle tettone mentre lei si toglieva pantaloni e perizoma...
una volta nuda si rigirò dal cugino,che nel frattempo stava armeggiando con la mano nei pantaloni,e gli disse:
-ora guarda come faccio divertire fabio,mentre tu ti fai una sega guardandoci!
iniziò a baciarlo mentre lui le stringeva le tette e lei iniziava a segarlo,ma era già durissimo,e così abbassò la testa e glie lo prese subito in bocca...
-oh si,che porca che sei...
lei succhiava avidamente,e quando arrivava sulla punta della cappella tirava fuori la lingua e gli dava dei colpetti,mentre gli massaggiava le palle...
lo guardava in faccia,e lui era in estasi...il cugino nel frattempo si stava masturbando alla vista della cugina che faceva la puttana,come lui l'aveva sempre immaginata nelle sue seghe...
-scendiamo dalla macchina,è troppo scomodo...
disse la puttanella...
scesero tutti e tre,ormai anche il cugino si era tolto pantaloni e boxer,ma alice non lo calcolava minimamente,si era sistemata il cazzo di fabio tra le bocce e gli stava facendo un ottima spagnoletta,condita da qualche leccata di cappella...
F-sei proprio una troia,l'ho sempre immaginato,ma non credevo così tanto...
A-si e mi piace sentirmelo dire,però ora dimostrami tu cosa sai fare,SCOPAMI!
Lui non se lo fece ripetere 2 volte,la tirò su e la mise a 90 gradi appoggiata al cofano della macchina e senza neanche massaggiarle un po' la figa (anche se era già bagnata...) glie lo sbattè dentro di colpo...
A-aaaaaaahhh,aia cazzo,fai piano!
F-piano un cazzo,non dirmi quello che devo fare!
Lei non replicò,un po' impaurita da quella reazione,e un po' eccitata...
in tutto questo il cugino era lì che si masturbava,e decise di avvicinarsi per toccarle le tettone,il suo sogno da anni...come allungò le mani lei lo mandò via in malo modo,e gli disse:
-è già tanto che mi stai guardando scopare,ma non toccarmi...al massimo,se avrò ancora voglia di cazzo,mi farai assaggiare quel pisello da cavallo che ti ritrovi,ma un po' mi fa paura,e poi tu sei bruttissimo!
E scoppiò a ridergli in faccia umiliandolo di fronte all'amico,che rise di gusto mentre se la sbatteva e aveva iniziato a strizzarle le tette...lei venne quasi subito...
dopo qualche minuto così uscì dalla figa ormai più che dilatata e puntò la cappella contro il culo,lo massaggiò con un po' degli umori che colavano e la penetrò,stavolta con più calma,ma dando un colpo secco quando era entrato quasi tutto,e facendola urlare...
le muoveva il cazzo dentro il culo provocandole piacere che la faceva mugolare come una gatta,e dopo un paio di minuti uscì fuori e si mise davanti alla sua bocca,le tirò giù la testa facendola rimanere a 90 gradi,e mentre lei succhiava fece uno sguardo d'intesa a luca,che le passò dietro,e approfittando del buco del culo ancora dilatato la prese per i fianchi e con un colpo secco le mise dentro il primo pezzo del suo pisello,per il suo dolore e incazzo:
A-che cazzo fai coglione,stai fermo!
Cercava di dimenarsi ma luca entrava sempre di più e fabio le teneva la bocca quasi incollata al suo membro...
si rassegnò e iniziò anche a godere del cazzo enorme del cugino nel suo culo,con piacere di fabio che la vide aumentare il ritmo del pompino...ci volle poco che le sborrò in faccia,ma lei subito si avventò per prendere il resto in bocca,e così fece,ingoiò tutto,e fabio si appoggiò un po' lontano,tutto soddisfatto...
in tutto questo il cugino continuava a incularla selvaggiamente e lei urlava,stava godendo come un'assatanata
A-si dai,dammelo tutto questo cazzone,spingilo tutto dentroooooooo ooohhh.....
Luca non se lo fece ripetere e un po' a forza lo spinse fino in fondo...lo muoveva appena,e lei impazzì dal piacere e si lasciò andare sul cofano della macchina...lui uscì dal culo e la girò con forza,segandosi di fronte a lei e strizzandole le tette fino a farle male,finchè non si rese conto che stava per venire e lo avvicinò alla sua bocca che si spalancò accogliendo parte del cazzone del cugino che la inondò di sborra...

Dopo un paio di minuti di estasi totale,rientrarono in macchina e si rivestirono,
con la puttana che concluse dicendo:
ragazzi,che scopata...se avete qualche altro amico ben dotato o con un po' di fantasia...ci possiamo organizzare ogni tanto eh...
e i loro cazzi già davano segni di risveglio...

ma questa è un altra storia...

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 60): 7.25 Commenti (5)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10