STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La famiglia in vacanza, mia zia gode in cittàuna proposta indecentePRAGA la donna grandi tette 2Finalmente con mia ziaLa mia segretariaPassaggio alla signora....Massimo II parteLa gonnellina di Monica 3
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Quella troia della mia cognata
Era un caldo giorno d'estate, e mia moglie era al mare con le sue amiche per un paio di giorni, mentre io mi ritrovavo costretto dal lavoro a trascorrere qualche giorno da solo a casa aspettando di organizzare qualcosa con gli amici durante il week end. Dopo aver finito di lavorare mi diressi verso il centro con l'intenzione di fare un po' di spesa, e fu proprio qui che incontrai la mia cognata. Senza pensarci due volte mi venne spontaneo di invitarla a casa mia a bere un caffè. Lei accettò di buon grado. Quindi prendemmo la mia macchina, caricai le sue borsette nel bagagliaio e ci avviammo verso casa. Mi disse che era appena stata a fare un po' di shopping, ma non era assolutamente sicura degli acquisti che aveva fatto. Dopo un po' che chiaccheravamo cominciammo a sentirci sempre piu' a nostro agio l'uno con l'altro e così, mentre parlavamo e scherzavamo sulla giornata e sulle ultime novità di entrambi, mia cognata propose di provarsi gli abiti a casa mia, così le avrei dato un giudizio personale sui suoi "bizzarri" (così lei li definiva) acquisti. Entrammo in casa, e così io mi diedi alla preparazione del caffè, mentre la cognata andò in bagno a cambiarsi. Mi dava uno strano stato di eccitazione pensare di essere a casa da solo con lei che si cambiava nel bagno. Non eravamo mai stati dopotutto così intimi, ma a seguito della nostra conversazione ci eravamo sentiti entrambi molto sciolti e rilassati, e sentivo che alla fine era proprio carino che lei si sentisse di mostrarmi i suoi nuovi acquisti.
Grande fu lo stupore quando mia cognata uscì dal bagno vestita solo con un bikini rosa. Si avvicinò per esibire il suo nuovo costume, roteò su se stessa e io feci finta con disinvoltura di essere staccato ed indifferente, mentre in realtà, dentro me, ero tutto un fuoco. Mi domandò se il costume le stava bene, mi avvicinai e le dissi di si, le dissi che stava proprio in gran forma. In un attimo la guardai negli occhi, e capii che nella sua testa passavano ormai gli stessi pensieri. "Adesso ne provo un altro" mi disse e andò nuovamente nel bagno lasciandomi con un'erezione tutt'altro che modesta. Restai a bocca aperta quando uscì dal mio bagno completamente nuda e avvicinatasi a me mi disse: " e allora stupido, vuoi un po' piu' di sicurezza?". E arrossì aspettando di vedere la mia reazione, nella paura, per un'istante di un mio rifiuto e quindi del crearsi di una situazione assolutamente imbarazzante. Ma in un istante ero già con la testa in mezzo alle sue gambe, mentre la facevo scivolare dolcemente all'indietro sul freddo pavimento, che dava un forte piacere in quella torbida giornata estiva. La leccavo in mezzo alle coscie e intanto con le dita le stuzzicavo il piccolo buco dell'ano, inserivo la lingua ogni tanto, passavo da un orifizio all'altro e pian piano spingevo sempre piu' a fondo con le dita nel piccolo sfintere. La mia cognata, con le guance arrossate, mi fece mettere in ginocchio davanti a lei, mentre a pecorina, prese a succhiare e menare il mio cazzo. Io continuai con le dita dentro il suo culo, le leccavo e le insalivavo e quindi riprendevo a spingere a fondo. Alla fine non resistetti piu', la girai, misi la lingua un'altra volta nel piccolo buco e cominciai ad affondare colpi ben assestati col mio cazzo dentro di lei, dentro quel piccolo pertugio. La cognata sembrava soddisfatta del lavoro, e continuai a passare per alcuni istanti dal culo alla bocca, dalla bocca al culo, e infine la misi sdraiata sul pavimento e conclusi scopandola in bocca e venendo abbondantemente dentro di lei.....
Ricordo ancora bene quel giorno, dopo aver amoreggiato stemmo a lungo sul pavimento a ridere e scherzare e ci sentimmo così disponibili l'uno verso l'altra che il giorno dopo chiamai pure un amico....e così uno la scopava da dietro, l'altro in bocca, e ci scambiavamo a vicenda la posizione, riempiendola di attenzioni, e non solo, alla fine...
e così cominciò una forte relazione con mia cognata, che dura ancora adesso, e che coinvolge sempre piu' nuove persone e nuove emozioni...

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 81): 6.22 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed Sei eccitato? Se vuoi divertirti da solo o vuoi provare qualcosa di diverso con la tua lei, visita questo Sexy Shop, troverai tanti toys interessanti e molto altro.