STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
la troiona nell'albergoIn autobusscarpe rossel'odiosa di mia suoceraGaleotta fu la sagraSonia e Gianni - LA CONFESSIONEla cognata "so tutto io"poker d'assi...
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Piccola Seconda incontro
Scritta da: Rock71 (5)

Chi a letto la prima storia sa come e fisicamente Cristina e dove ci siamo visti.
Il nostro secondo incontro si e svolto sempre nel magazzino del suo bar, sono passati circa dieci giorni nel frattempo sono passato dal bar per vederla e farmi fare un pompino veloce una sera che chiudeva, e o giocato con lei in chat, dandogli istruzioni di cosa volevo da lei per il nostro secondo incontro.
E sempre più pronta ad esaudire i miei capricci e de questo che voglio da lei.
Un venerdì sera tornando da una serata tra amici avevo voglia di lei, la contatto perfetto suo marito dorme allora ci incontriamo ancora al magazzino del bar, lei e già al interno e come le o ordinato e contro il muro, come entro fa ciò che gli o chiesto.
Li contro il muro e vestita con una gonna corta nera, e una camicetta viola, si slaccia la camicetta sotto non a niente,e stupendo il suo seno sodo poi alza la gonna sotto non a il perizoma ma un reggicalze e le calze a rete e scarpe con il tacco cinque, ecco sta facendo ciò che le o ordinato con la mano sinistra si tocca il capezzoli e li torce, e con la destra si tocca la passerina, sta godendo veramente la porcellina, le piacciono i miei giochi, si mette a gemere e mi chiede di toccarla io sorrido e le dico di continuare e di stare zitta, ma lei mi prega ancora di toccarla, allora lo tiro fuori, e le dico che so io come farla stare zitta, lei lo sa già si accovaccia e lo prende in bocca e lo succhia avidamente, le piace troppo non va bene, la prendo per i capelli e la tengo ferma, ora le sto scopando la bocca e lei si tocca la porca la vedo sta godendo del fatto che la sto possedendo, infatti viene fa la sua fontana splendida e in quel momento io lo spingo nella sua gola e anche se a il vomito non si stacca, alzati sei una vera porca le dico, lei risponde solo per te voglio essere la tua cagnolina, sei stata brava ti meriti un premio, mi siedo su uno scaffale e lei capisce senza dire nulla si mette sopra di me se lo infila e comincia a cavalcarmi, io l'afferro per i fianchi e lei si strizza il seno e cavalca come una pazza, tanto che viene ancora sento il suo spruzzo che mi inonda e stupendo come viene, si alza e si mette in ginocchio e comincia a succhiarmelo avidamente non resisto molto e brava molto brava a spompinare, ma prima di venire mi alzo e sul ultimo la stacco e tenendola per i capelli le vengo in faccia, lei mi dice che sono un porco bastardo ma poi sorride e si lecca la faccia dove può e poi me lo succhia per pulirlo, si pulisce per bene ci baciamo e ci abbracciamo, poi io gli dico che sono stanco delle sveltine e che la voglio una sera tutta per me.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 0): 0 Commenti (0)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10