STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
OutdoorPaola moglie troiaalessia lui ed io in macchina dalle 21,30 alle 23,30In piscina con Sabrina-2marina la porcaTutta colpa (o merito) di FBUna masturbazione finita splenddamente!esco di casa per comprare le sigarette
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Mia moglie in strada 2 - Al sexy shop
Prima di leggere questo racconto si consiglia di leggere quello anteriore "Mia moglie in strada" by Teslo.

Mia moglie aveva provato il piacere di andare con altri uomini ma solo in vacanza. Questo l'aveva cambiata, si era aperta al piacere oltre il talamo nunziale; si sentiva una vera puttana dentro ma, vuoi il paesino in cui viviamo, la sua famiglia, il fatto che è ormai sposata non le permetteva di essere puttana anche fuori. Che voglia di trasgredire si era accesa in noi ormai mentre lo facevamo voleva essere trattata come una di quelle e percepivo che era stanca di velare il suo corpo adornato di intimo di pizzo e dei più volgari con vestiti anonimi. Percepii in lei un bisogno che prima era solo mio ma che ora esplodeva da entrambi. Si, ho voluto una moglie puttana, ora ce l'ho quindi è il momento di ballare. Decisi di andare in un sexy shop a due ore di macchina distante da noi e mi accordai col proprietario che dovevo fare delle foto ad una signora nell'anonimato per delle motivazioni personali; lui ovviamente acconsentì sulla mia richiesta e sulla possibilità di cambi di capi d'abbigliamento del suo negozio che ovviamente avrei acquistato. Rigorosamente chiesi che ci fosse la possibilità che la donna entrasse in negozio con una mascherina sul volto perchè non voleva farsi riconoscere. Carlo, il proprietario del sexy shop con molto entusiasmo acconsentì. Stabilimmo un di ritrovarci al sexy shop la sera dopo le nove (orario di chiusura) il giorno successivo.
Mia moglie si preparò per l'occasione impaurita ed eccitata allo stesso tempo. Era abbronzatissima ma vestita sobria eppure il suo volto era truccato da puttana.
Arrivati al momento catartico mia moglie a volto coperto iniziò a farsi fotografare in mille pose mentre lo spettatore (il negoziante) si arrapava e ci dava una mano per i cambi.
A quel punto chiesi a Carlo se voleva partecipare alle foto con indosso una mascherina da carnevale per non farsi riconoscere: lui acconsentì ma chiese di non essere ripreso sul volto. Iniziai con delle foto che ritraevano il culo di mia moglie palapato dalle mani del Sig. Carlo, poi, mentre Carlo era seduto su una sedia feci mettere mia moglie a cavalcioni su di lui. Lucia, mia moglie, era eccitata ed io le chiesi di muoversi su e giù come una pornostar col bacino mentre Carlo doveva aiutarla con le mani nei movimenti. Carlo si sciolse e quando gli chiesi se potevo fotogrfarlo mentre slinguazzava mia moglie acconsentì. A quel punto chiesi a Carlo di sfoderare l'arnese ed a mia moglie, dopo un handjob, di passare ad un blowjob. Ne feci di foto e video e mia moglie venne presa da Carlo in tutte le posizioni; la foto più bella fu quella delle tette e il volto di mia moglie piena della sborra di Carlo. Al ritorno mia moglie era felicissima e custodimmo tutte le foto fatte e i video come un tesoro prezioso che tiravamo fuori per eccitarci ancora. Ma la strada era l'obiettivo di entrambi così, misi un pò di quelle foto di mia moglie sul web spacciandola per la moglie di una coppia di scambisti, ma questa è un'altra storia.

Dedicata al mio "fansclub"!
Teslo

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 9): 6.33 Commenti (0)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10