STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
CHAVARE UN'ALTRA DONNA SENZA REMORERientro a casa e...il seguitoEstate 2001Vacanza a CretaDAL MEDICO PER PRENDERLO NEL CULO (incesto madre figlio)il padre del mio ragazzoDoppio pompinoprima esperienza cuckold
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

MOGLIE A SORPRESA
quella che sto per raccontarvi è una storia realmente accaduta. mi presento sono Antonio ( nome di fantasia ) e vivo a roma. da tempo ormai conosco mia molgie, sono 14 anni e il nostro rapporto è sempre andato meravigliosamente. reciproca fiducia, intesa sessuale molto soddisfacente ma da un pò di tempo ormai desideravo vederla corteggiata da altri umini e magari anche scopata da loro. inizialmente la inserì come fantasiadurante le nostre scopate e ogni volta inserivamo un altro uomo nei nostri rapporti e più la incitavo e più godeva. spinto dall'audacia inizia a gironzolare suinternet finchè non trovai su un sito di annunci quello che faceva per me. inizia a contattare alcuni singoli che mostravano le loro foto e le loro virtù sessuali al fine di selezionare quello che faceva al caso mio. incontro dopo incontro riuscì a trovare un bel ragazzo di 20 anni di nome roberto che, dopo una chiacchierata chiarificatrice, mi disse di essere disponibile ad esaudire questo mio desiderio. premetto che mia molgie ama ballare e che le piac il tango, quindi avendo trovato roberto che aveva seguito un corso di tango, organizzammo per vederci in un locale dove si esibivano coppie che ballavano il tango e che ditanto in tanto davano anche lezioni ai partecipanti. così, con suo stupore, le proposi di andare a vedere, io ero sempre stato contrarionon ritenendolo un ballo che mi soddisfaceva, quindi arrivati al locale iniziammo ad assistere ai balli e subitomia moglie notò la coppia composta da roberto e da una sua amica, che ballavano decisamente bene. incontro dopo incontro entrammo tutti e 4 in confidenza fino a giungere al punto di decidere di uscire insieme. andammo a cena fuori e subito le nostre signore presero confidenza e durante la cena, anche a causa dell'ottimo vino bevuto, iniziammo a parlare del tango tanto che Maria, l'amica di roberto, propose a mia moglie di andare in pista per farsi guidare da roberto in una serie di balli per vedere e correggere quanto appreso. lei si voltò verso di me come per chiedermi il permesso ed io passando per il marito un pò esitant alla fine accettai di buon grado dicendole che in fondo non c'era nulla di male. ovviamente aggiunsi una battutina prima che si alzassero dicendo che sapevo che il tango è un ballo sensuale e che comporta affinità di coppia. detto questo i due si avviarono ed io rimasi altavolo con maria che mi confessò di essere al corrente di tutto e di tutto punto infilò la sua mano sotto il tavolo e iniziò a segarmi il cazzo già duro al solopensiero di sapere che di li a pocomia moglie avrebbe sentito su di se l'eccitazione di Roberto. mentre i due inziavano a ballare, tra risate, figure e movimenti sempre più intimi maria continuava il suo bel lavoretto con la mano, sussurrandomi nell'orecchio che con sua sorpresa non si aspettava di trovare un cazzo delle dimensioni del mio avendo frainteso la mia richiesta a roberto, quindi le spiegai per bene la situazione e lei mi disse di raggiungerla al bagno. detto fatto. mi alzo notando che mia moglie e roberto sono ormai presi dai balli e mi reco al bagno del locale, dove trovo maria che mi invita a seguirla in una delle toilette. appena entro si fionda immediatamente con al mano sul mio cazzo, lo sfodera e lo inizia a succhiare voracemente, passando la lingua sulla mia cappella ormai rosso fuoco per l'eccitazione, ingollandolo tutto fino alla fine e leccando i miei coglioni da vera amante del pompino. appena soddisfatta del suo lavoro si alza e si gira la sbato immediatamente a pecora la impalo col mio cazzo duro come il marmo asstestando dei colpi decisi dentro la sua figa grondante di umori calda come il camino di una baita dimontagana. al porca geme di paicere e mi dice di pensare al cazzo di roberto che si starà ormai strusciando sul ventre dimia moglie ed io a quelle parole vado fuori di testa ed inizio a spingerla con sempre più veemenza mentre la toria mi incita a scoparla fino in fondo a spaccarla in due mentre infilo prima una, poi due, poi tre dita nel suo culo che ovviamente tutto è tranne che vergine. più spingo più la puttana geme finchè pensando per un attimo a mia moglie in pista con roberto inondo maria con copiosi fiotti di sborra che le riempiono la figa. la troia non contenta si gira e mi pulisce il cazzo con la bocca, dicendomi che non può rimandarmi di la col cazzosporco. finita la nostra sveltina usciamo speratamente dal bagno e torniamo al tavolo notando che mia moglie e roberto non si sono acorti minimamente della nostra assenza. noto con paicere che lei si è sciolta molto con roberto, che la guida spientemente nel ballo, mentre io penso che la signora prova picere in questo visto che il nostro accordo era comunque di farle sentire il suo cazzo duro che si eccitava durante il ballo. terminata la loro performance si riuniscono a noi e quando mia moglie si siede noto nel suo sguardo un misto di stupore, vergogna, ma anche di eccitazione. la serata va avanti tra risate e birndisi fino al commiato. saliamo in macchina e ci dirigiamo verso casa e noto lo strano silenzio di mia moglie, sguardo assente, pensierosa quindi le dico se va tutto bene e le mirisponde che....beh la risposta seguirà a breve cari lettori.
si accettano commenti e scambi rainbowsixes@libero.it

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 7): 5.71 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10