STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
pomeriggio al fiumeSTORIA DI PERVERSIONEmia suocera una grande ammaliatriceL'amante 2La cugina acquisitaviolenza 2* cap.Gli amici del Liceoil nipote
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

La realtÓ oltre la fantasia.In cantiere
Sono solo in cantiere, stò per andare via,vedo una macchina entrare,si ferma...scende una donna, non molto bella ma intrigante,vestita di nero,tacchi medi,gonna al ginocchio,calze nere,camicia bianca e sopra una giacchina corta.
Guarda intorno,perlustra,mi affaccio e alzo la mano.Si avvicina e mi chiede:cerco qualcuno che mi accompagni al terzo piano appartamento nove del dott.coletti.
Salga sù l'aspetterò sul pianerottolo del primo!
Buonasera,mi scusi per l'ora,faremo subito non si preoccupi,mi dice affannata la signora.
Non ho alcun problema ad accompagnarla,ma lei chi è?
A già!Piacere giulia,sono la moglie del dott.coletti.Abbiamo acquistato un appartamento.
Io sono il capo elettricisti carlo tommasi,piacere.Sa,è fortunata,di solito a quest'ora il cantiere è chiuso.
Ok siamo arrivati..prego entri pure.
Dovrei prendere delle misure in cucina,potrebbe aiutarmi?
Certo, dia a me il metro.
iniziamo a misurare le varie pareti e a parlare delle varie richieste che giulia aveva fatto al falegname per la futura cucina.Poi passiamo al bagno, ed è quì che sono successe delle cose strane.Giulia inizia a chiedersi se lo spazio era sufficiente per poter usare con comodità il bidet e il vaso, considerando la disposizione un pò troppo stretta .
Inizia a fare una prova sedendosi sul vaso!
Tira un pò su la gonna stretta e si side.Nel sedersi si intravede l'orlo delle calze mostrando il colore bianco della pelle.giulia impassibile continua nelle sue prove passando sul bidet.Questa volta a bisogno di alzare la gonna un pò di più.Ed ecco che succede ciò che prevedevo:entrambe le gambe scoperte mostrando l'orlo delle calze!
Esclama:tutto sommato non sono poi così scomodi.Poi mi guarda sorridendo.....:non si sarà mica incantato sulle mie gambe? Sono una donna poco attraente perciò non m preoccupo più!
Ma che!le sue gambe sono ancora belle da vedere...e mi avvicino a giulia.
Dice così solo perchè non è mio marito,ma le posso assicurare che è da molto tempo che non mi sento più osservata o desiderata.
vede,ormai i miei 50 si vedono tutti.Una volta avevo delle gambe da far girare la testa.
Tutto questo discorso mi aveva messo un'eccitazione incredibile,nelle mutande avevo un uccello duro come un manico di pala....ed era visibile!
Alchè giulia fissandomi negli occhi mi chiese di aiutarla ad alzarsi visto che la gonna stretta le impediva di farlo autonomamente.
Allungo una mano,la tiro su e con l'altra la reggo per il fianco per non farle perdere l'equilibrio.Lei si alza,gira lo sguardo verso di me,mi fissa e dice:grazie a lei mi sono sentita più giovane di 10 anni.... e mi da un bacetto sulla guancia.E' non pensi male di me,mi raccomando!
Io avevo la testa di sopra in fiamme e quella di sotto dolorante dall'eccitazione.Mi avvicino e chiedo,posso ricambiare? Se le fa piacere non esiti.
La bacio con lieve pressione sulle labbra,mi stacco ma non mi allontano.Mi guarda,mette una mano sulla mia spalla,poi intorno al collo,mi tira a se e mi bacia appassionatamente, slinguando e succhiando la mia lingua come nessuna donna l'aveva mai fatto.La strigo a me ricambiando con la stessa intensità,metto entrambe le mani sul suo sedere,lo stringo,lo ristringo poi inizio a tirare su la gonna dal di dietro,l'accarezzo sulle calze e poi sulla pelle liscia.Infilo la mano destra sotto le mutande sfiorando prima l'ano e poi la fica.E' bagnata all'inverosimile,infilo il medio per metà ma non posso fare di più.La giro,sbottono la camicetta ,alzo il reggiseno e maneggio la sua terza misura,la palpo e strigo sempre più il suo sedere sul mio uccello duro.Mi sbottono,lo tiro fuori,lo lubrifico con uno sputo,allo stesso modo lubrifico il suo culo e pian pianino inizio a penetrarla.Mi sussura:mi piace ma ti prego fai piano.Finalmente sono tutto dentro,inizio a muovermi sentendola sempre più bagnata,inizia a godere,anche io.Appoggia una mano alla parete e si inclina leggermente,ma gode,mi dice siiii mi piace daiiii ancooora siiii...ti prego non ti fermare.Menter continuo,inizio a sditalinare il suo clitoride grande e duro come una nocciola.Gode ancora di più,inizia a gridare si dimena stringe le gambe quasi soffre dal piacere,vorrebbe staccarsi ma poi non lo fa e arriviamo insieme con sincronismo.Mi dice, è stato bellissimo! Aspetta..., prima di andare via voglio......si abbassa lo prende in bocca e comincia a succhiare e leccare.....che sensazione piacevole avevo dei brividi dietro la schiena.Dopo un po sborro di nuovo e lei con soddisfazione dopo aver ingoiato tutto mi dice:hai visto che cinquantenne puttana che hai incontrato questa sera? Spero che non sia l'ultima.
Notallegro

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 54): 6.46 Commenti (5)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10