STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Suocero il guardonele fantasie di mia moglieil marito sottomesso 1La cugina della mia morosain gita a l'elbaLa telefonatail mio ufficiofare animazione e stupendo
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

La moglie del mio principale 2
Era passato più di un mese dal mio incontro con Monia e non mi sembrava ancora vero che tutto ciò che era successo fosse realtà.
Ad agosto, prima andò lei con la famiglia al mare per due settimane e quando tornò andai via io.
Tornato al lavoro lei non cambio minimamente il suo atteggiamento, antipatica e altezzosa come sempre la lezione non le era servita.Stavo li immerso nei miei pensieri quando arriva Sandro ,il mio principale, che mi dice:<Heilà fenomeno tutto bene non è che hai riposato troppo?>
IO<a dir la verita qualche giorno in più...>
SANDRO<dai che ti vedo bello in forma>.
Alla sera con la scusa di fare un po di straordinario mi fermo al lavoro e appena tutti se ne sono andati vado in ufficio a dare il bentornato a Monia>.
Entro e trovo lei come sempre spalle alla porta che lavora al computer:
IO<Hei bella gioia come stai?>
Lei si volta di scatto e dice <a sei tu, cosa vuoi?>
IO<Stasera ho voglia di vederti>
LEI<purtroppo non ho tempo ho da fare.>
IO<ma la mia non era una domanda era un ordine!>
Lei annuisce con il capo e quasi sottovoce dice:<cosa vuoi fare?>
IO<poi vedremmo intanto mettiti in ghingheri, ci troviamo alle 20.30 al bivio;metti l'auto nel parcheggio e vieni li a piedi.>
All' ora predestinata io sono sul posto ma lei stenta a venire, sono quasi le 21.15 ed io sono molto innervosito,ma ecco che si apre lo sportello della vettura:è Monia.
IO<Ma dove cazzo eri?>
LEI<Non è facile inventare scuse per uscire di queste ore senza destare troppi sospetti!>
Per perdonarla però mi bastò guardare come era vestita :infradito nere,pantaloni a 3/4 bianchi (praticamente trasparenti) che lasciavano intravedere le mutandine nere e magliettina rossa senza maniche corta che metteva in vista l'ombelico.
Parto e vado in un posto tranquillo e sicuro che conosco da anni fuori da occhi indiscreti,una volta arrivati comincio a toccarla e palparla dappertutto sono eccitatissimo la spoglio nuda e dopo averle leccato la fica comincio a scoparmela poi come è tradizione tra me e lei quando sto per venire glielo metto in bocca e le sborro in gola.
Si vede che è infestidita da questo ma cosi mi piace e mi eccita ancora di più.
Una volta rivestiti lei mi chiede di andare ma io voglio passare ancora un po di tempo con lei e le chiedo di raccontarmi come mai una donna come lei si è andata a trovare come amante un ragazzino.
MONIA<Ci siamo visti ci siamo piaciuti e ...>
IO<e... un cazzo dimmi tutto dall'inizio alla fine nei minimi particolari,voglio la verita se no un certo video comincera a girare su internet>
LEI<Daccordo daccordo ma non fare scherzi!>
IO<Tu attacca a parlare>
LEI<Una sera di un anno fa circa Io,Sandro e i bambini (mi ero dimenticato di dire che hanno due figli un bambino di 10 anni e una di 6)siamo stati invitati a cena dall'architetto cha ci fatto i progetti della casa.Lui ha una bellissima casa e la sala da pranzo ha un tavolo con tre sedie e la panca ad angolo.
Io mi sono seduta sulla panca vicino all'angolo avevo a sinistra Mattia (il figlio dell'architetto)e a destra mia figlia e mio figlio, quella sera indossavo un completto estivo molto leggero color melone con gonna corta.Durante la cena notavo che Mattia si annoiava e mi sembrava a disagio, cosi per provare a coinvolgerlo cominciai a sorridergli e a scherzare con lui.
Il mio tentativo del tutto innocente fu pero mal interpretato dal ragazzo che comincio ad accarezzarmi la caviglia col piede facendomi un "piedino" per me molto imbarazzante.Non feci niente neanche quando all'improvviso sentii la sua mano sulla mia coscia salire fino a toccarmi con le dita la...>
IO<la fica intendi?>
LEI<Si!Mi stavo cominciando a bagnare cosi mi alzai e dissi di dover andare in bagno.Ero innervosita da quello che era successo ma stranamente eccitata.
Quando tornai a tavola Mattia non c'era piu disse che avava da fare in camera sua>
IO<Mi immagino che sega si sara andato a fare!>
LEI<Comunque la serata si concluse senza altri colpi di scena.>
IO<E poi quando vi siete rivisti?>
LEI<Una settimana dopo.Io e Sandro eravamo in ufficio da suo padre per discutere dell'atrio della nuova casa unico punto sul quale io e mio marito non avevamo un accordo.
Sandro sosteneva che la soluzione ideale sarebbe stata quella vista da lui nella villetta in periferia dell'architetto.Io non l'avevo mai vista e dalle loro spiegazioni non riuscivo a capire.
Ad un certo punto l'architetto un po stizzito dice a Sandro di portarmi li a vedere e cosi partiamo alla volta della villetta.Dopo qualche minuto suona il cell. di Sandro è l'architetto che impossibilitato a venire dice che mandera li suo figlio con le chiavi.
Arrivati non facciamo in tempo a scendere dalla macchina che risuona il cell, di Sandro stavolta è la banca che gli ricorda l'appuntamento col direttore.Sandro comincia a imprecare risale in macchina e mi dice di aspettare il ragazzo e guardare la casa con lui.Sandro sarebbe passato a prendermi appena finito in banca.
Di li a poco sento arrivare il motorino di Mattia.Scende si toglie il casco e dice:<ciao, e tuo marito?>
MONIA<Ha avuto un contrattempo è dovuto andare>
MATTIA<Beh, vieni ti faccio vedere la casa>.
Io sentendo il racconto di Monia sono molto eccitato e la voglia di risaltarle addosso è grande ma voglio lasciarla proseguire.
MONIA<Entrati dentro Mattia a un fare molto discreto mi illustra tutte le stanze.i quadri e gli affreschi sulle pareti, io cominciavo a pensare che il fatto della cena fosse un fatto isolato e quel suo fare gentile fosse una maniera per scusarsi, ma mi sbagliavo di grosso una volta entrati nell'ultima stanza del secondo piano il suo tono cambia, chiude a chiave la porta e mi fa notare che il grande letto nella stanza era stato di suo bisnonno e che avrebbe voluto "collaudarlo" con me.
A quel punto io gli dico di lasciarmi andare altrimenti...
MATTIA<Altrimenti cosa fai zoccola?Ho visto alla cena come ti strusciavi eri tutta bagnata!>
MONIA<Tu sogni ti ho lasiato fare solo per non crare uno screzio>
MATTIA<Ah si?E allora perchè non dovresti lasciarmi andare avanti adesso?>
Detto questo mi da una sberla sul culo.
Io gli do uno schiaffo e tento di scappare ma lui mi afferra per le braccia e mi mette la lingua in bocca.
Sentire quel suo buon sapore e quelle sue labbra morbide mi fece cedere all'eccitazione piu estrema.Lo abbracciai e lui comincio a palparmi le tette strizzandole sempre di piu poi passo al mio culo, infine mi spoglio e comincio a leccarmi dappertutto.Cominciammo a scopare in diverse posizioni,io godevo come una troia,infine quando ero messa a pecorina, lui da dietro mi diede una triste notizia:<adesso vaccona è ora del culo ti farò quello che ho visto fare in un film porno!>
MONIA<No li no,non lo mai fatto.>
MATTIA<C'è sempre una prima volta!>
Detto questo comincia a mettermi le dita prima nella fica e poi nel culo con l'intento di lubrificare e all'argare il buchetto.
Una volta finita l'operazione sento il suo cazzo infilarsi nel culo e per me è un misto di dolore e godimento.Alcuni istanti dopo sento un bollente flusso innondarmi il culo.
Una volta rivestiti Mattia quasi ridendo mi chiede il numero di cell. ed io glielo do.I ntanto sento arrivare un' auto, è Sandro che arriva a prendermi.Quando siamo in strada Mattia si avvicina a me mi chiede alzando la visiera del casco:<Scusa ma come ti chiami?>.
LEI<Monia>.
MATTIA<Allora ci si sente Monia>.
Non gli rispondo e salgo in macchina con Sandro che mi chiede se ora era tutto ok.Dissi un si per altro poco convinto.
IO<Accidenti non ti facevo cosi porca!>
MONIA<Adesso mi potresti portare a casa?>
IO<Certo>.
P.S.:capite con chi ho a che fare?Non la fottereste anche voi una così.
Un ciao da Dukaikan con un ringraziamento a chi a letto il mio racconto (in particolare a: ER VAMPIRO.)---ALLA PROSSIMA---

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 102): 6.33 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10