STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Tamponatrice "tamponata"Sonia e Gianni-UN SABATO SERA AL SEX CARla scopata nel barcon la collega 11 anni più vecchianotte in autostradaUna scoperta ...piacevolela cugina di mia moglieamore disperato
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

La mia amica Cristina
Sono Renato ho 20 anni e vorrei raccontarvi un fatto che mi è capitato l'anno scorso durante una traversata con il cabinato del padre di una mia amica che si chiama Cristina, che è la mia fiamma da una vita sin da quando eravamo bambini.
Cristina ha la mia età è alta 1.75 ha dei capelli rossi lisci e dei bellissimi occhi marroni un fisico da paura ha una 3° di seno e un sederino a mandolino che è la fine del mondo ed è dolce molto dolce e so con certezza che non pensa mai al sesso quello stando al suo pensiero si deve fare dopo il matrimonio, io invece sono alto 1.86 capelli ricci neri sempre un po' disordinati porto un pizzetto sono magro ho un fisico normale asciutto.
questa mia avventura ha avuto inizio il 16 maggio del 2008 quando dopo una cena decidemmo di partire con il Cabinato del padre di Cristina per fare il giro delle isole italiane ponza l'isola del giglio, l'iosla D'elba , Sardegna. (comunque mi sto perdendo un po' torniamo a noi)

la mattina del 25 giugno alle 7.00 io ero in barca ad attendere che arrivasse Cristina e stavo preparando a mollare gli ormeggi ed avevo già che c'ero porato la colazione.
arriva Cristina con un costume (io di costumi femminili nn ne so niente)quelli con il filo interdentale sul sedere e quando l'ho aiutata a salire prendendola da dietro per i fianchi è stato difficilissimo nn piantarglielo subito dentro ma resistetti non volevo rovinare tutto e subito.
partimmo e tutto si svolse normale durante quei tre giorni che ci volevano per Ponza ma i primi segnali da parte di sua mi arrivarono quando entrò in camera...camera...cabina mentre io mi stavo cambiando il costume e prima di scusarsi e di uscire è rimasta a fissare il mio pene parecchi secondi che divenne duro come un palo immediatamente(io non ho una proboscide come molti dicono quì il minimo che ho letto è 20 cm CAZZO cos'è una riunione di big ciock?!? io non voglio mentire il mio è + piccolo di 20 cm non di molto e manco mi metto a misurarlo!), quando si accorse che stava fissando il mio pene divento rossa come un peperone e uscì biscicando scuse senza senso. io sono un'impedito nella vita sentimentale ma ho capito che forse forse se mi giocavo bene le mie carte avevo quanche speranza di portarmela a letto. nei giorni successivi incominciai diciamo a coccolarla un po' di più a farle sentire appena potevo il mio pene sul sedere. la carta vincente me la fornì lei; si era bloccata la vela (nn l'avevamo mai usata dovevamo toglierla in due sul cabinato bisogna andare a motore) e lei si era messa a cavalcioni del boma e stava armeggiando con i...come ve li posso chiamare...moschettoni (si si avvicina di più) che reggono la vela ad un tratto mentre armeggiava perde l'equilibrio rischiando di cadere io che stavo controllando rotta e vento corro sotto di lei pronto a raccoglierla...benedetta sia l'onda che colpì la barca dando il colpo finale al suo equilibro precario Cristina cadde ed io sotto la presi si al volo ma caddi all'indietro e lei sopra di me...me la ritrovai sopra di me e appena lo realizzai (avevo battuto la testa) subito mi si indurì come un palo. ci guardammo neglio occhi per qualche secondo e poi ci baciammo un bacio lungo pieno di passione..passione che ci portavamo dietro da anni (come scoprii dopo). senza pensarci due volte me l'abbracciai e con le mani tentai di levrle il costume (viaggiavamo in costume col caldo che faceva) le mi bloccò e mi disse sussurrandomi nell'orecchio:
<< No renny non quì>> si alzò spense il motore calò l'ancora e scendemmo in cabina (EVVAI!!!) nemmeno il tempo di aprire la porta che lei mi saltò addosso e ci baciammo, io aprii la porta e mi sdraiai sul letto incominciai a baciarle il collo e con le mani le slacciai il costume liberando quel seno che volevo vedere da anni gettai il costume ed incominciai a baciarle e leccarle il seno e lei ansimava mi alitava sul collo e me lo baciava. poi lei mi levò il costume liberando il mio pene che era mai tanto duro che mi faceva male lo guardò intensamente e lo prese in manocominciando una titubante sega ma migliorò col tempo eccome se migliorò dopo un minuto aveva preso confidenza con quel gesto e dopo poco venni lei alla vista dello sperma non si impressiono come temevo ma anzi si levò la mutanda liberando la sua Vagina (e la "V" maiscula vi assicuro che ci vuole) pelosa e orami fradicia e si sedette sopra il mio pene che si era ripreso subito tornando duro, scese lungo l'asta lentamente godendo come un'animale scendevano anche pian piano i suoi umori sul mio pene alla fine io con un colpo di reni finii il lavoro (non potevo più resistere) e lei mollò un grido liberatorio ed dopo quell'urlo non capivo + niente. La presi per le braccia e la portai a me per baciarle le labbra Dio come la desideravo. Mentre ci baciavamo ci girammo e io mi misi sopra di lei ed incominciai a scoparla i miei movimenti erano d'apprima lenti e poi sempre più veloci...alla fine si mise a pecorina e incominciai a scoparla ad una velocità incredibile le davo dei colpi violenti e lei gridava di piacere. poi ad un certo punto la sentii tremare come scossa da un improvviso brivido e dopo poco venne in sieme a me. Stanchi ci sdraiammo così come eravamo sul letto e ci addormentammo.

bhe come credete che sia finita? facemmo sesso qualche sera in mezzo al mare tranne quando eravamo in porto...quel periodo..quel mese e mezzo in mare lo abbiamo affronato come periodo di convivenza...si può dire che tra poco nascerà figlio Enrico e ci sposiamo a breve. Non so se in questa storia ci ho messo abbastanza emozioni di certo ci ho messo il cuore...e dato che ci ho messo meno di 1 ora a scriverla spero di non aver fatto obrori di ortografia (come ho letto in molte storie) se ci sono scusatemi ma avevo fretta.
aspetto in ostri commenti di "esperti" ciaoooo

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 141): 6.21 Commenti (14)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10