STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
12 GENNAIO (2° parte)La confessione della mia ragazzaio,il mio ragazzo e i suoi amicila mia puppona parte terzascopata dal mio nuovo vicinoCazzo in fica IIZio Enzospettacolo
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

LA ZIA....che cosa DIVINA
Ciao a tutti. Sono Massimo (nome d'arte).
Tutto Nasce circa 15 anni fa quando io con le mie prime masturbazioni, si materializzava davanti agli occhi mia Zia Giuliana (Nome d'arte), attualmente sessantenne ma di una tostezza unica. Alta 1,68, tg. 44 vita, una bella 4^ abbondante di seno perfetto e sodo (36 C - letto dal suo reggiseno) e Bona piu che mai.
E' agosto di qualche anno fa e come di consueto Lei è venuta come ogni anno a trovarci in vacanza in un posto incantevole. Mentre lei era in bagno e si cambiava per mettersi il costume, io subito pensai, appena esce corro subito dentro e mi masturbo sulla sua biancheria intima. Cosi fu. Lei esce, io entro. Chiudo la porta a chiave. Appena detro Lei mi bussa e mi fa, "puoi aprire un attimo, devo sistemare delle cose"?? Ed io "Zia aspetta un attimo, faccio le mie cose ed esco". Cosi fu. Mi sparai una sega mastodontica annusando l'odore della sua pelle su quel reggiseno, sborrando tutto all'interno delle coppe in pizzo e facendole capire la mia intenzione.
Una volta uscito dal bagno, Lei si addentrò, si accorse della cosa ma fece silenzio in quanto maliziosa come una vera troia.
Tornati a Casa, nella nostra routine quotidiana, era una sera di settembre, lei abita piani superiori al mio. Erano le 19, quando scende fuori casa e mi dice. "Stasera arriva tuo cugino, mi faresti la cortesia di accompagnarmi alla stazione a prenderlo che da sola ho paura"? ed io "certo Zia...a dopo". Lei mi controbatte dicendomi "Vs. le 20 sali da me che mi fai compagnia che da sola mi scoccio in quanto tuo zio sta sempre fuori per lavoro"?? Capii subito l'intenzione, ma facevo la parte dello sciocco a non capire.
Appena arrivato su, lei era già comoda sul divano con una gonna piu' corta del normale, con dei collant color carne, una maglia in microfibra bianca dalla quale uscivano quelle sue tette in forma e colore senza reggiseno. Un seno che solo a vederlo ti fa arrivare. Un capezzolo grande quanto la punta di un mignolo.
Lei mi fa, "Faccio il caffè nell'attesa"? Ed io "sai che gradisco molto volentieri il caffè". Dio buono da la è partito tutto. Ci sedemmo di nuovo sul divano, lei quelle gambe leggermente divaricate, chiamarono l'attenzione delle mie mani. sentivo in me un ribollire infernale, le iniziai a mettere la mano sulla gamba dicendole "zia ma non è troppo corta questa gonna" e Lei "devi sapere nipotino mio, che le cose corte accendono i sensi". Mi prese la mano e me la mise vicino la sua fica. Io al gesto non ce la feci piu' strappai i collant e subito le infilai il dito nella fica Pelosissima e Bagnatissima già dei suoi umori infernali. Ad un tratto, lei mi dice... "e quel cazzo che ha sborrato nel mio reggiseno a mare dov'è"??
Subito lo cacciai fuori e mentre io toccavo lei, mi fece un pompino che in vita mia non ho mai avuto. Mi disse "hai un cazzo meraviglioso, Duro che a dir il vero speravo di ritrovare in tuo zio...e invece???" Lo ha trovato in me.
Le gambe erano divaricatissime, iniziava ad ansimare e subito si tolse la maglia, il reggiseno ed io iniziai a toccare e leccare quelle tette meravigliose che per anni sono state sogni erotici. insomma io sotto col cazzo diritto, lei si alza e mi fa. "SCOPAMI". ed io subito iniziai a penetrarla. Piu entravo, piu godeva, lo sbattere delle palle, si gonfio' il clitoride. Al che le chiesi "Grande troia, ma da quanto tempo non chiavi" e lei subito "da 6 mesi. Per godere devo solo pensarti e immaginare di trovare sempre la tua sborra nei miei reggiseni". Arrivo' in un attimo. Mi disse pure che aveva un sogno nella vita che mio zio non aveva mai voluto realizzarglielo. Quello di sfondare il culo. Mia zia una perversa porca che non esistono uguali. Ad un tratto si gira e mi fa "Inculami...ti prego, sfondami tutta". Io questo cercavo e le sfondai culo e urlava come una pazza. Ma la cosa bella che lei voleva farsi arrivare dentro. Scopammo per 2 ore. Il figlio intanto era arrivato alla stazione e chiamava sul telefonino. Dopo 5 chiavate lei rispose che stavamo arrivando e si faceva accompagnare d me che ero gioioso di ritrovare il mio cuginetto.
Sono 10 anni che mi scopo mia zia ed ogni volta è sempe come la prima volta. Al punto tale da chiedermi pure che colore di intimo preferisco, modello pizzo, raso o che. Insomma Lei è MOGLIE a mio zio e FIDANZATA con me.
SCOPARSI la ZIA è UNA REALTA' INDESCRIVIBILE.
A presto.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 234): 7.16 Commenti (5)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10