STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Tonia,che vicina!!!MIA MOGLIE E IL CINEMAGiappone parte (1) : In Metro.IL COLLEGAQuella ragazza un poco in carneil mio collega GinoFABIOLA E IL MIO CAZZO NEL CULO.grazie al cazzo di gomma!
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

L’ANNIVERSARIO 2008
L’ANNIVERSARIO

E stata la sera di un ns. anniversario anno 2008.
La vado a prendere a casa, bellissima con un bel tailer nero, scarpe rosse, capelli pettinati da un lato, ben truccata con un rossetto rosso fuoco ed una bella collana girocollo. Andiamo allo studio, ho comperato una torta, spegniamo le candeline innaffiamo il tutto con dell’ottimo spumante; la serata ovviamente diventa frizzante sotto ogni punto di vista. Lei si spoglia e resta in lingeria sexi: perizoma e corsetto grigio, calze autoreggenti stesso colore e scarpina rossa con tacco a spillo; si lascia fotografare in tutte le pose e con un meraviglioso sguardo sexi ed accattivante (da pantera); si dimena si muove, si accarezza il culo, la figa, mi guarda con quello sguardo arrapato da troia , si butta sul divano, già aperto, e si accarezza la figa, io Le faccio le foto ma sento il cazzo grossissimo; Lei si accorge di ciò e mi dice: vedo che il tuo cazzo è diventato già bello grosso e la mia figa è già bagnata, metti la macchina fotografica in maniera tale che mi possa riprendere mentre mi scopi, mentre mi spompino quel bel cazzone, e vieni da me, sarò la tua vacca; ed io: ti scoperò alla grande, ma prima mi devi succhiare il cazzo e la spingo ad inginocchiarsi, katia prese in mano il cazzo, scoprì la cappella rossa e la baciò, fece guizzare la lingua sulla punta leccandolo per tutta la sua lunghezza. Poi tornò sulla punta, aprì la bocca ed avvolse le sue rosse labbra attorno al cazzo ed incominciò a succhiarlo e a spompinarlo.
Stava facendo un superbo pompino...succhiava leccava e.....pompava freneticamente avanti e indietro. Ero esterrefatto di come succhiava il cazzo ed io: si Succhiamelo! succhia il mio cazzo! mostrami quanto ti piace succhiare il cazzo nero!
Mi guardò e mi disse:"Oh amore, quanto mi piace succhiare il cazzo! Non finirei più!"
Lo tirò fuori, se lo appoggiò sulla faccia quindi se lo ricacciò in bocca succhiandolo e leccando con la lingua la grossa cappella. La mia amata troia stava venerando quel grosso cazzo con la lingua con la bocca e con le labbra.
Presi l'iniziativa ed incominciai a spingerglielo in bocca fino in gola. Il cazzo era dentro per quasi 15 cm."Apri la tua gola piccola...lo devi prendere tutto in bocca prima di prenderlo in altri posti".
glielo spinsi ancora più dentro. Il cazzo andava avanti e indietro nella sua bocca in gola. Incrementai il ritmo del pompaggio mentre Lei si sistemava meglio sulle ginocchia. Gemeva mentre veniva scopata in bocca...fino in gola."MMMMMMMM!....MMMMMMMM!"
stava visibilmente godendo mentre me la scopavo nella sua bella bocca.... aveva entrambe le mani aggrappate al mio culoe si infilava il mio uccello sempre più verso la sua bocca. Accelerai ulteriormente il ritmo con colpi sempre più brevi finchè le mie chiappe cominciarono a fremere mentre raggiungevo l'orgasmo. "Oh si, piccola! sto venendo!LA TUA PRIMA BEVUTA DI SPERMA !"
"OH SI! disse Lei distogliendo un attimo la bocca dal suo lavoro, RIEMPIMI LA BOCCA DI SBORRA CALDA, VOGLIO SENTIRE IL SAPORE DELLA SBORRA E VEDERE QUANTA SBORRA CONTIENE QUESTO BEL CAZZONE"
Le tenevo ferma la testa e le ficcai il cazzo ancor più dentro. La schiena mi si inarcò quando venni,.il mio cazzo cominciò a scaricare fiotti di sperma nella bocca e nella gola. Sperma bianco gorgogliava fuori dalle sue labbra nonostante cercasse di ingoiarne il più possibile...ella cominciò a dimenarsi mentre lo sperma continuava riempirle la bocca. Stava affogando nella sborra. Riuscì a staccarsi dalla morsa e quando il cazzo venne fuori un getto di sperma le spruzzò sulla faccia, proprio in mezzo agli occhi, scivolando sulle guance e sui capezzoli eretti. Altri getti di sperma andarono a finire sulla sua lingua protesa. Le afferrai i capelli, spinsi indietro la testa e le ordinai di pulire il cazzo.
Lei afferrò di nuovo il cazzo sporco di sperma e messolo in bocca lo leccò e lo succhiò fino a quando anche l'ultima goccia di sperma non fu nella sua bocca. pulì tutta la sborra che c'era, ed era davvero un fiume. Inginocchiata davanti a mecon lo sperma sulla faccia e sulle tette e con ancora più sperma che le usciva dalla bocca.
Mi guardò e mi disse:" tesoro, quanto la ami questa troia pompinara?" ed io: “tantissimo”. La presi di forza la sbattei sul letto, le leccai la figa come piace a lei e poivisto che mi chiedeva di penetrarla con insistenza la caricai a cosce all’aria, spingevo e spingevo e lei voleva che lo facessi sempre di più, mi diceva “siii,m siii,mmmm, fammelo sentire, sbattimi, sbattimi!!! Raggiunse l’orgasmo una, due volte;poi mi volle cavalcare e mi salì sopra e mi diceva: “si, si, ti fotto ti fotto, ti cavalco” saliva e scendeva su quel cazzo che sembrava un’indemoniata; poi si volle girare, prendimi alla pecorina mi disse, sono la tua pecora; si mise in ginocchio sul letto, in posa pecorina ed io glielo infilai tutto sino alle palle, le davo colpi continui, spingevo, glielo uscivo sino alla punta, giochicchiavo con la sola cappella, e poi giù tutto dentro e lei: sii, sii, godo, godo, fammelo sentire questo cazzone, sono la tua pecora, la tua troia;Le tiravo i capelli e me la scopavo, caricando da dietro; lei stava per venire, decisi di aspettare che venisse nuovamente lei, che quando lo fece mugolava come una cagna, io la cavalcavo da dietro la cavalla con la mano le tiravo i capelli, sentii che stavo per raggiungere l’orgasmo, uscii un attimo prima, la lasciai in posizione pecora, Le girai dall’altro lato e la inondai in viso:siiiii, puttana troia, siiiii!!!!!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 5): 7 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10