STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
scopata extremamia moglie nel parcheggio per giocoChe cognata!!il nuvo collega parte 2con mia suocera in albergoIn villaggiovino biricchinoa mia moglie piace nero
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Io e mamma
mi sembrava il caso parlarne ed esporvi la mia esperienza lo stesso, visto che non credo esista un posto migliore in cui farlo se non qui...

Ho 36 anni, mia madre ne ha 53, lei ha un fisico che ricorda una ragazza della mia età, magra,poco in carne alta 1,70 con gli occhi castani, capelli mossi corti scuri fino le spalle e ha delle labbra un po' carnose accompagnate da una quarta abbondante di seno ... insomma ha il suo fascino, è davvero una bella donna, ed ovunque mi capita di stare insieme a lei noto come venga piacevolmente ammirata da un sacco di uomini. Lei ha anche un gran bel sedere oltre che un gran bel carattere, ed' è capitato che qualcuno la scambiasse per la mia ragazza , scioccando i suddetti una volta confermato il fatto che lei fosse mia madre.


Lei è una persona abituata a fare molto contatto fisico con me, tende sempre a baci, abbracci, carezze.. E' una persona molto affettuosa, tende il più possibile a stabilire un rapporto di vicinanza ed affetto con me, e fin qui nulla di male.
Capitava che spesso la bloccavo o la respingevo delicatamente facendole capire che non è necessario, lei sa che le voglio bene e che lei ne vuole a me, non ha bisogno di dimostrarmelo sempre.

Il fatto è, che da 1 mese a questa parte la sto rivedendo con occhi diversi, e sembra farmi capire che lei faccia lo stesso.
Prima dei 20 anni per me era una semplice madre come tutte le altre, in cerca di affetto, disponibile, affettuosa, e tutto il resto.. ma mai come lo è adesso.

Insomma, sembra che il vedermi farmi ometto l abbia trasformata in un altra persona, o almeno così mi sembra di capire.

Qualche giorno fa, eravamo a pranzo insieme soli,io in festa decido di andarla a trovare con il mio cane da lei.. lei è vedova di mio papà da 7 anni ma non ha mai rivoluto sposarsi,si frequentava con un uomo un anno fa cosi qualche mese ma poi si lasciarono. Lei stava alla mia destra ed io alla sua sinistra, il tavolo è piuttosto piccolo quindi bisogna arrangiarsi con gli spazi.
Ad un certo punto lei poggia una mano sulla mia coscia destra, e la accarezza, mangiando e guardando il televisore, facendo finta di nulla...

Io ovviamente mi accorsi ma mi voltai verso di lei in maniera indifferente:

"E' molto buona la pasta..." le dissi.
"Ti piace? Sono contenta" mi disse sorridendomi, mentre il ritmo della sua mano iniziò lentamente ad accellerare e salire verso il mio bacino

A quel punto cercai di distrarmi mangiando e pensando ad altro, ma il suo modo di fare, così delicato e sensuale, iniziò a piacermi ed a piacerle un po' troppo, si dimostrava sempre più dolce ed intenso.. Alchè mi venne l erezione,il mio pisello duro che rimaneva rivoltato lateralmente sulla parte della tasca destra non si sarebbe non potuto notare..la sua mano che ormai era salita,le sue dita sfioravano la punta del mio pisello..decisi di fermarla, poggiai la caviglia della gamba sinistra sulla coscia di quella destra, in modo da scostarle la mano per evitare che andasse oltre.Lei tolse pian piano la mano come nulla fosse.Nessuno dei due disse nulla e continuammo il pranzo come se nulla fosse..

Ma niente mi avrebbe fatto pensare a quello che sarebbe successo dopo. La stessa sera stavo per prepararmi per andare a dormire facendo le solite cose, lavarmi i denti, spegnere il portatile. Quando lei venne nella vecchia camera mia :

"Ti va di farmi un po' di compagnia nel mio letto?" mi chiese lei, avvicinandosi a me e proponendomi la cosa in un tono molto dolce Mentre mi abbracciava da dietro sui fianchi
"Se ti va.. mi sento un po' sola" continuò.
"Certo, va bene.." risposi io, indifferente. Non ci sarebbe nulla di male, dopotutto.


Ci avviammo in camera sua e ci coricammo insieme, lei era molto stanca così preferì spegnere subito la luce lasciando la tv accesa, mi coricai alla sua destra con il busto rivolto sul soffitto, intanto fui con la mente avvolta tra i miei pensieri, a quello che stavo facendo poco prima, a quello che dovevo fare l'indomani e così via. Lei era in due pezzi intimo bianco e una vestaglietta rossa quasi trasparente che le arrivava giusto fino a coprire la patatina sua,mentre si sistemava alla mia sinistra, messa di fianco rivolta verso di me..

Dopo qualche minuto, inaspettatamente e senza preavviso, lei si avvicinò silenziosamente su di me.. Sentivo il suo grosso seno far pressione sul mio corpo, avvicinò la sua mano sinistra sul mio stomaco passando sotto la maglietta molto lentamente, iniziando ad accarezzarmi il busto liscio depilato sentendo i miei addominali scolpiti e il pettorale duro e allenato , e subito dopo avvicinò la sua gamba sinistra in mezzo fra le mie gambe, avvolgendomi a sè e accarezzandomi molto delicatamente..

Io iniziò a sentirmi un po' in imbarazzo ma feci finta di nulla e guardavo la tv.Alzai il mio braccio e le feci un cenno di mettersi comoda con la testa sopra la mia spalla mentre il mio braccio le passava dietro la schiena sua e la mano si adagiava nel suo fianco
Come se le sue carezze non bastassero, poco dopo avvicinò la sua testa e cominciò a darmi tanti piccoli e teneri bacetti sul collo, con la stessa passione di una persona completamente innamorata... (Capisco subito quando un bacio è dato con passione). Dopo qualche istante mi chiese :

"Ti piace cucciolo?.." sussurrò silenziosamente lei al mio orecchio sinistro, leccandosi le labbra e continuando con i bacetti.
"Si mamy..." le dissi io, molto silenziosamente, intanto l'imbarazzo mi assalì sempre di più.
"Sei diventato così carino, lo sai.."
"Le mie amiche ti vedono sempre mi chiedono di te
sanno che non sei fidanzato,ma tu ancora sei mio"
"Sei così dolce, il tuo profumo mi fa impazzire..." continuò sussurrandomi e baciandomi.
"......." non risposi, fui completamente cotto dall'imbarazzo..avevo il cazzo che si era risvegliato e nonostante la tuta era gia dritto duro in posizione di attacco

Passarono si e no 2 minuti, iniziai a sentirmi un po' confuso, la cosa iniziò terribilmente a piacermi, tanto che, iniziai ad eccitarmi , senza volerlo..
Non mi è mai successo con mia madre, e non mi sembrava affatto una cosa normale..ma iniziava a piacermi

Lei non si accorse di nulla del mio cazzo (o almeno così mi fece capire), continuò baciandomi ed accarezzandomi pian piano sempre più intensamente..sentivo la sua lingua calda darmi piccole leccate sul collo..ero incatenato non sapevo piu che fare mentre la mia mano dietro la sua schiena continuava coccolarla sul suo fianco

Ad un certo punto non riuscì più a resistere, mi venne con una voce soffusa domandarle
"Tutto bene mamma?
"Si amore certo mi manchi molto da quando non vivi piu con me,perché non torni qui?" mi disse
"Vediamo mamma ci penso" le risposi

Mi sentì estremamente eccitato, il modo in cui lei mi toccava e quello che fece, non mi ero mai sentito così con lei prima d'ora..giuro mi piaceva da morire

Mi girai a sinistra per guardarla negli occhi e lei era li che mi guardava e mi fissava mi aveva come magnetizzato..le nostre due facce a 4 dita di distanza

"Cucciolo perdonami..ma mamma ha perso la testa per te. Ho tanta voglia di sentirti piu mio ancora"..mentre ormai era intenta a volermi dare un bacio e aspettava io cedessi definitivamente mentre la sua mano era gia scesa giu sul bacino e montata con le priime quatto dita sopra la pertuberanza in rilievo dovuta al mio cazzo che spingeva sulla tuta

"Mamma ho capito tutto. Ricordati che c e sempre un dopo nelle cose,non voglio si rovina niente" le risposi con un filo di bassa voce mentre la guardavo come un uomo innamorato

"Stai tranquillo amore. Mamma non sta male,non sono drogata ne nulla. Mamma ti ama ora,dopo e per sempre non cambierà mai nulla.Ti voglio solo"

Finì che ci trovammo con la bocca dentro l una dell altra le nostre lingue si incontrarono e iniziarono a scontrarsi e dimenarsi avvolte dentro una nel altra come due cani quando si abbracciano per litigare.
La sua mano era passata sotto le mie mutande a cercare il mio cazzo ormai durissimo per iniziare a segarmelo.
Levai il braccio che tenevo sotto la sua testa iniziai a sfilarle la spallina del reggiseno mentre con la destra mi ero bagnato di saliva l indice e il medio della mano Mi aiutai con le ultime due dita a sppstarle le mutandine per tastare la cavita della sua farfallina con le due dita umide. Era bagnata eccitata invero simile..notai con le dita vuole si curava la patatina,depilatissima liscia solo un piccolissimo cespuglietto grosso come una prugna davanti al clitotide senza nemmeno tanti peli.Le mie dita entrarono piano nella sua vagina,si tolse con la bocca dalla mia e inizio a baciarmi e leccarmi l orecchio sussurandomi

"Amore mio è bellissimo continua..ti amo sei la cosa piu bella del mondo che ho non fermarti"

"No ormai non posso è troppo tardi" le risposi e ci venne da ridere mentre il rapporto continuava.

"Amore mio lo voglio un po prendere in bocca la mamma. Io te l ho fatto e anche bello grande.Non devo essere l ultima ad assaggiarlo,chissa quante ragazze vanno matte per questo pistolone" mi disse

"Gelosona e tutti questi anni?potevi anche chiedere prima"risposi ridendo mentre lei si metteva a pecora davanti a me per farmi vedere come me lo succhiava

"Zitto cucciolo,prima facciamo l amore i conti li facciamo dopo..ora questo e mio e lo dai a me" rispondendo mi faceva l occhiolino mentre con la lingua sgrillettava la cappella e la mano lo teneva fermamente. Era uno spettacolo vederla come si dava sa fare una donnina di 50 anni bella tosta di fisico,piacevole con ancora il rossetto e l eyeliner agli occhi con il mio cazzo in quella mano esile e delicata con il french alle dita che sembrava quella di una ragazzina. Inizio a prenderlo in bocca lo succhiava tanto forte che anche i miri coglioni sentivo salire,mentre si posizionava a 69 su di me per farsi mangiare la sua fighetta piccola e stretta tutta bagnata ed eccitata. Leccarle la sua fighetta emanava un sughetto squisito da donna matura mentre lei segava e succhiava il mio cazzo di estremo piacere gemitando come una maialona..durò il tutto quasi due minuti. Poi si alzò per volerlo prendere dentro

"Quanto mi piace farlo con te amore. Con papa non avevamo sempre rapporti cosi,mi è sempre mancato un vero uomo e tu caspita se sei maturo e virile.
Dammelo dai..non perdiamo tempo"

Mi venne sopra,la sua patatina si adagio sopra il mio cazzo bagnatissimo e la sua fighetta bagnata marcia dei suoi umori.Entrai piano piano mentre mi adagiavo a tenerla sui fianchi..guardavo la sua espressione i suoi occhi che mi fissavano,i suoi capelli che le scendevano dai lati della testa,le sue due mani chec reggevano le sue grandi tette e la bocca emetteva quasi una smorfia di piccolo fastidio per il mio cazzo grosso che piano piano la penetrava. Non arrivai in f fondo poco piu di metà del mio palo che inizio a cavalcare forte cone una puledra

"Che bello amore mio..cucciolo mio che cazzo fantasticoche hai come e grosso,come e duro dammelo tutto" mentre puntava le sue dita e le unghie sui miei pettorali e cavalcava da osannata ,sembrava impazzita di piacere

"Hai una figa fantastica tutta bagnata e stretta dio che bello chissa se ci esco da qui" risposi mentre la tenrvo per i fianchi e la spingevo sempre piu giu.

"Amore la mia patatina ora e tua e io ora sono tutta tua,fino alla fine stai dentro me" mi rispose

La chinai verso di me per succhiarmi il suo enorme seno.Me lo avvicino con la sua mano come una mucca con il suo vitello e mi cavalco ancora per un minuto.

Puntai la cassettiera che aveva im Camera mi alzai con mia mamma sopra di me tenendola con il mio cazzo dentro di lei e le sue gambe aggrappate a me intorno i miei fianchi.
La adagiai supina sulla cassettiera,iiniziai con delle cappellate andare indietro e avanti mentre lei si dimenava di piacere e spingeva il suo bacino alternando su e giu.e mormorando frasi da porca

"Si amore sbattimi che bello dammi tutto il tuo cazzone dentro fino a spruzzarmi"

Avevamo le mani legate l uno con la altra e a ritmo sfrenato cercavo di entrare sempre di piu mentre lei a ogni mio colpo mi continuava a dare dei sussulti con il bacino e buttava acuti di puacere.
Il cazzo mi esplose stavo per uscire ma lei mi bloccò da dietro con le gambe per incastrarmi. Esplosi tutta la sborra mia dentro sembravo un rubinetto non smettevo piu e lei ormai esausta dal piacere

'Amore sto venendo continua riempimi tutta non fermarti..ti amo tutto sei tutto mio" mentre il suo liquido caldo usciva dalle sue labbra vaginali.

..rimanemmo un minuto cosi poi si alzo mi diede un bacio sulla bocca e sulla guancia..

"Amore la mamma è sempre la mamma.E adesso abbiamo scatenato b qualcosa di incredibile.
Pensi di voler continuare ancora o la chiudiamo qui?
Sei senza una fidanzata ora per un po lo potrei essere io ma non lo daremo da notare"

La guardai e le risposi " va bene ma tu sei cosciente di cio e di tutto questo?"

"Si amore tranquillo" ni disse e andammo in bagno a fare la doccia.

Io e. Mia mamma siamo amanti da tre mexi

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 18): 6.28 Commenti (3)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10