STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
sogni perversi 1In ritorno dal MessicoLo specchio malandrino/seguito2Per caso, mai più amici come prima.Incontro Inaspettato...Al torrente che bello.....prendere il solela vicinaLA CONFERMA CHE MIA MOGLIE è UNA SUPER MAIALA.
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Io Lui e l'altra
Era un pomeriggio qualunque, ero sola a casa, annoiata sul divano mi stavo masturbando un po' senza gran soddifazione. Lui era fuori per lavoro come sempre. Poi il cellulare inizia a vibrare e sento la sua voce calda: "Cosa stai facendo tutta sola?". In quel momento fui presa dall'imbarazzo non gli avevo mai detto che in sua assenza mi masturbavo, ma quel giorno non so perchè la sua voce mi sembrò più calda del solito e dissi: "mi annoiavo così ho iniziato a masturbarmi davanti a un film porno". Un attimo di silenzio, probabilmente non poteva credere alle sue orecchie... poi disse "non sapevo di vivere con una viziosa" e io replicai "Sono tante le cose che non sai" e Lui "dimmi cosa indossi" Indossavo solo un piccolo perizoma trasparente sul davanti e con un grosso ponpon sul culo tipo coniglietta. Allora lui mi disse: "vorrei essere lì a guardarti e solo il pensiero me lo fa venire duro" A quelle parole mi stavo eccitando e sentivo tutto il mio corpo caldo muoversi sotto la spinta dell'eccitazione e dissi "allora vieni a casa subito così puoi partecipare" Lui rispose lo sai che non posso stasera ho un cliente a cena. Allora io che in quel momento non ero più in me dissi "venite tutti e due sarà più divertente!" A quel ponto un lungo silenzio e io pensai di averlo ferito ma dopo poco disse "Ok ho capito stasera ti senti zoccola e hai voglia di cose forti verremo a cena lì, ma tu dovrai fare tutto ciò che ti dico". La mia eccitazione era salita alle stelle all'idea di quell'incontro a tre, non ne avevamo mai parlato, ma in quel momento sembrava tutto così naturale. Allora chiesi "Cosa piace al tuo amico, come vuoi che mi vesta" Lui subito replicò "Ti voglio a seno nudo con un perizoma provocante e gli stivali di vernice nera che mi piacciono tanto, metti lo champagne in fresco e compra un po' di fragole, il resto lo lascio alla tua fantasia, saremo lì per le 20.00" e chiuse la telefonata, forse aveva paura che mi tirassi indietro. Ma l'idea di quella serata mi aveva eccitato terribilmentee a questo punto volevo andare fino in fondo. Mancavano 3 ore al loro arrivo, così andai a comprare un po' di cibo pronto misi in fresco qualche bottiglia di vino e poi andai a comprare un perizoma nuovo per quella serata. Mi recai in un sexyshop e diedi un'occhiata alla biancheria disponibile. Guardavo tutta quella biancheria sconcia e mi eccitai al pensiro di vedermela indosso. Dalla mia espressione probabilmente si notava la mia indecisione avrei comprato tutto così un commesso del negozio mi si avvicinò e mi chiese se avevo bisogno di un consiglio. Io non gli dissi dell'incontro a tre ma dissi solo che il mio compagno voleva che fossi una gran puttana quella sera e che io non sapevo cosa scegliere. Allora lui disse "basta poco per accontentarlo prova questo completo nero" andai nel camerino ed indossai il completo consigliato era un reggiseno aperto che mi sosteneva le tette ma le lasciava comletamente scoperte un perizoma di rete e un reggicalze che mi incorniciava il culo. Lo immaginai completato con gli stivali di vernice, era perfetto, e gustandomi quella vista mi bagnai tutta. Compria tutto e corsi a casa, feci un lungo bagno rilassante indossai la mia biancheria e sopra ad essa una mini vestagla trasparente. Guardai l'orologio erano quasi le 20.00, dopo poco suonò il campanello erano arrivati. Sentiii un fremito correre per tutto il corpo sentii la mia fica calda bagnarsi improvvisamente e i miei capezzili diventare piccoli e duri. Andai ad aprire...Vidi il mio lui con il suo cliente... anzi per meglio dire la sua cliente. E si questa volta mi aveva sorpreso mi aspettavo di farmi scopare da due uomini e invece... dopo un attimo di sconcerto lei disse "Sei bellissima, tuo marito me lo aveva detto ma dal vivo sei veramente uno schianto". Anche lei era molto bella, tutto il contrario di me, mora riccia mentre io bionda e liscia con un seno abbondante e morbido mentre il mio piccolo e sodo i fianchi tondi un po' materni mentre il mio corpo è un po' adolescenziale.
Ci sedemmo sul divano e vidi che lui ce l'aveva in tiro. Stappammo lo champagne chiaccherando un poco. Ad un certo punto lei mi venne vicino e inziò a spoglarsi, il suo corpo nudo era veramente eccitante poi iniziò con togliermi la vestaglia che pocolasciava all'immaginazione e lui disse: "Siete fantastiche insieme e adesso soddiferete tutti i miei desideri". Io ero al tempo stesso eccitata e un po' confusa era la mia prima volta con una donna, ma lei sembrava esperta ed iniziò a palparmi il seno con una mano e ad accarezzarmi la fica con l'altra. Io la lasciavo fare e intanto guardavo il mio uomo, quaello che vedeva gli piaceva parecchio perchè inizio a masturbarsi guardandoci. Intanto lei mi stava leccando i seli e la sua lingua calda aveva un effetto straordinario sui miei capezzoli che erano duri e ed eccitati. Mi è sempre piaciuto farmi leccare le tette e lui lo sapeva sapeva anche che non sarei più riuscita a trattenerni e mi sarei trasformata nella puttana quale sono. Ero eccitatissima a quel punto sentii la sua voce come se fosse lontana talmente ero presa da quella eccitazione che diceva a lei di leccarmi la passerina. Lei mi allargò ulteriormente le gambe e iniziò a lecarmi leccarmi leccarmi. Era bellissimo ed io ero talmente eccitata che mi ritrovai il cazzo in bocca senza accorgermene. Era grosso e duro inizia a succhiarlo come non avevo mai fatto, non ero mai stata cosi eccitata durante un pompino. Lui se ne accorsa e mi afferrò per i capelli e iniziò a farmi andare avanti e indietro come se vollesse sfondarmi la boccca con il cazzo. Io stavo per venire ed inizia ad emette suoni animaleschi e anche lui era eccitato e mi venne in gola. Lui mi disse "sei proprio un gran puttana una meravigliosa puttana". Era proprio come mi sentivo e nonostante quell'orgasmo devastante non mi sentivo appagata e volevo giocare ancora. Bevvi un altro po' di vino per sciacuarmi lo sperma dalla bocca e lui disse "adesso fai tu quello che lei a fatto a te". Così inizia prima a leccarle i grossi seni con foga li strinsi tra le mie mani mi piaceva il contatto con tutta quell'abbondanza. Poi scesi lentamente lungo il suo ventre e iniziai a leccarla succhiarle il clitoride e mordicchiarle le labbra della fica. Lei era tutta bagnata e continuava a ripetere "sei fantastica continua così troietta mia" Mi ero quasi dimenticata di lui quando improvvisamente sentii il suo cazzo infilato con forza nella mia passera era duro e mi scopava selvaggiamente continuondo a ripetere "Lecca troia lecca lo so che ti eccita leccare la fica mentre ti scopo". Non mi sembrava vero più mi isultava e mi scopava con forza più godevo mi sentivo proprio come lui voleva una puttana. Ad un certo punto sentii lei venire di un ogarso senza pari e io cercavo di seguire i movimenti del suo corpo cer5cando di continuare a leccarla per farla godere di più. Dopo che lei fu venuta lui tolse il suo grosso pene dalla mia passera e non mi sembrava vero non poteva lasciarmi così senza che fossi venuta. Girai latesta per guardarlo come per supplicarlo di rimetterlo dentro ma lui disse "Adesso tocca al tuo culetto". Inizio a spalmarmi il culo con un gel lubrificante poi volle che salissi sopra di lui cone se lo cvalcassi e mi rimise il cazzo dentro dicendomi "Telo lascio scopare ancora un po zoccola". Non me lo feci ripetere due volte e inizia a scoparmelo per bene. intanto lei allargava il mio culo col le dirta e mi piaceva sentirmi piena in tutti i buchi, la mia eccitazione stava espolodendo e venni dinuovo. Ormai ero stordita dal sesso e dall'alcool ma loro non volevano fermarsi e in fondo nemmeno io lo volevo mi fecero riprendere un minuto e poi il mio lui tirò fuori un oggetto che non sapevo avesse. Era una citura con un fallo attaccato me lo fece indossare e disse "adesso voglio che la scopi alla pecorina". L'idea mi piacue e niziai a scoprla piano ma lei protestò " devi scoparmi più forte" Allora intervenne lui "adesso ti faccio vedere come si scopa una donna". Pensavo volesse scoparsela ma invece me lo mise nel culo e inizio ada andare avanti e indietro scopadoci tutte e due. Goddemmo tutti e tre di un orgasmo travolgente....
Purtroppo è solo una mia fantasia che ne dite, abbastanza eccitante...a Lui non l'ho mai detto... Baci

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 33): 7.18 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed Sei eccitato? Se vuoi divertirti da solo o vuoi provare qualcosa di diverso con la tua lei, visita questo Sexy Shop, troverai tanti toys interessanti e molto altro.