STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
ossessionato da mia cognataL'e-mail pornoio e mio cugino....Diana a Tolosa - nel Motel con il cellulare !in ascensoreIn piscina con Sabrina-1Tiziana e Sergio 3Evviva il viagra
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Il Passaggio
Salve volevo raccontarvi quanto mi è successo i primi giorni d'agosto di quest'anno.Premetto che quello che sto per raccontarvi è pura verità.Ore 14.20 mi trovavo alla fermata del bus,per far rientro dal lavoro.Premetto che io lavoro a casa di un medico il quale esce la mattina e rientra di sera,quindi praticamente io sono da sola e penso alla sistemazione della casa e a prendere gli appuntamenti.Ritorniamo alla vicenda stavo alla fermata e pensavo ai giorni che mi dividevano dalle ferie e a tutto quello che avrei dovuto fare.Ad un tratto passa una Fiat Croma vecchio modello,si ferma e torna indietro e si accosta alla fermata,dal suo interno un uomo anziano sui 68 anni bassino pelato e abbastanza robusto,mi chiede se voglio un passaggio,io immediatamente rispondo di no,lui mi fissa e mi chiama con il mio nome,allora io mi chino perchè credo che mi conosca,e appunto noto che si tratta di un vecchio amico di famiglia che non vedevo da ben 15 anni.Lui il Sig.Gennaro mi invita a salire e io accettò.A bordo dell'auto mi dice che se anche mi sia fatta una bella donna il viso è sempre quello di quando ero una bambina,infatti io ricordo che il sig.Gennaro e la moglie frequentavano i miei genitori quando io avevo circa 8 9anni.Iniziamo a chiacchierare sulle nostre situazioni familiari e apprendo che da circa 10 anni è rimasto vedovo.Mi invita aprendere un caffè,e così ci rechiamo presso un bar per consumare qualcosa di fresco.Premetto il caldo afoso di quei giorni,ma io normalmente vesto sempre con abitini molto succinti con delle ampie scollature,e di materiale molto leggero,fisicamente sono una donna molto formosa e piena al punto giusto;una per dire che quando passa fa girare gli uomini a guardala,porto la 4°e poi sono a detta di molti uomini una bella ragazza.Andando al bar capii che anche il sig gennaro aveva notato che ero una bella figliola,infatti non mi toglieva gli occhi dal sedere e dalle scollature.Imbarazzata bevevo e cercavo di tenere quando piu in ordine l'abitino che indossavo e di tenere le gambe accavallate.Uscendo il Sig.Gennaro mi mise il braccio intorno alla vite e di tanto in tanto metteva la mano sulle natiche.Imbarazzata cercavo di sottrarmi e appena salita in macchina mentre percorrevamo la statale il sig.Gennaro che comunque in passato era un bell'uomo,iniziò a raccontarmi che in seguito alla morte della moglie aveva perso tutti i rapporti con il mondo esterno e questo lo aveva portato anche dei problemi di salute,aggravato anche dal fatto che non avendo figli,passava le sue giornate da solo.Inoltre aveva bisogno di trovare una persona che almeno due volte a settimana potesse rassettargli un po la casa e tenerlo un po di compagnia.Per questo lavoro lui offriva circa 400euro mensili,però cercava una persona di fiducia e fino ad oggi non l'aveva trovata.Di tanto in tanto mi toccava la gamba,io allora cercavo di sottrarmi,lui ad un tratto disse che in me vedeva come una sua possibile figlia,allora a quel punto io pensai per assurdo che mi tenesse la gamba per affetto.Mi accompagnò e mi chiese il numero di telefonino.Dopo due giorni mentre ero alla stessa fermata del bus,squillò il telefonino,rispondo ed era il Sig.Gennaro,io risposi e lui mi chiese dove mi trovassi,io risposi che ero alla fermata così lui mi rispose di non muovermi che in pochi minuti sarebbe passato a prendermi per accompagnarmi,detto fatto pochi minuti e arrivò,mi fece salire e mi stava accompagnando a casa poichè abito dall'altra parte della città.Nel percorso mi chiese se volessi guadagnare io le 400 euro che lui aveva nesso a disposizione per riassettare casa e per la compagnia;siccome ad essere sincera mi servivono un po di soldi per sopperire ad alcuni miei bisogni,risposi che la cosa poteva interessarmi solo pero se si trattava di pomeriggio.Così accettò e mi invitò acasa sua per vedere casa.Accettai e ci recammo a casa sua.Salimmo,aveva un bellissimo appartamento molto grande e con delle belle balconate che si affacciavano sul golfo,notai che aveva molte camere,però erano tutte chiuse e lui mi spiegò che utilizzava solo bagno camera da letto e cucina di rado.Vidi appunto che la casa era abbastanza in ordine e a dire il vero mi sembravano proprio rubate le 400euro.Così chiesi quanto potevo iniziare e lui mi rispose pure subito se vuoi,così cominciai.Iniziai aspolverare,e a sistemare un po la cucina,notai che mi guardava sempre quando mi chinavo,o accavallavo le gambe e quando assumevo posizioni dove si potessero vedere le mie forme.Ad un certo punto non lo vedevo piu',passando per il corridoio sentivo dei rumori provenienti da una delle camere chiuse,presa dalla curiosità mi chinai a spiare dalla serratura,e vidi che Sig Gennaro era seduto su di una poltrona e si stava facendo una sega.Nonostante l'età aveva ancora una forte erezione,pensavo che a quell'età non ci fisse piu possibile,ad un tratto cadde la scopa,lui si alzò subito si sistemò e usci chiedendo se mi fosse successo qualcosa.Mi si avvicinò e mi chiese cosa era successo io gli risposi che era caduta la scopa,lui notò i lavori che avevo fatto e mi disse brava sei proprio brava,mi abbracciò dai fianchi e ad un tratto vicino alla gamba ovviamente coperta dal vestito sentivo una cosa calda,allungai la mano per vedere cosa fosse,mentre lui mi teneva stretta a se;toccai e incredula il Sig, Gennaro aveva il cazzo da fuori scappellato e baganto,io cercai di spostarmi,ma lui mi teneva,allora gli chiesi cosa stesse facendo,e lui mi rispose che aveva voglia e che da quando mi aveva vista ero diventata la sua ossessione.Ad un tratto mentre cercavo di sottrarmi,lui infilò una mano sotoo l'abito e mi afferrò una natica,io cercavo di ribellarmi con tutte le mie forze,anche se debbo dire mi eccitai al pensiero che quell'uomo si fosse arrapato al quel punto grazie a me.Allora mi disse quasi piangendo e implorandomi di aiutarlo,che lui aveva necessità di sfogare la sua repressione sessuale,e chi meglio di una persona amica e comprensiva quale ero io poteva farlo.Allora armata di santa pazienza gli risposi che per stavolta lo avrei aiutato io,però questa doveva essere la prima e l'ultima volta che ciò accadesse.Così lui mi strinse e mi baciò sulle guance ringraziandomi.Io gli afferrai il cazzo in mano e iniziai a masturbarlo,lui ansimava come un adolescente alle sue prime seghe,mentre ciò accadeva il Sig Gennaro iniziò ad accarezzarmi le mie abbondanti tette,le tirò fuori e iniziò aleccarle,poi scese con la mano mi alzò la parte di sotto dell'abitino e alla vista del perizoma,si chinò ed iniziò a baciarmi il culo,poi si girò e passò alla figa,che avevo rasata in occasione dell'estate,lui mi fece sedere spostò il perizoma e iniziò una mega leccata di figa.Debbo dire che ci sapeva fare leccava meglio di tanti ragazzi,io allora iniziai a godere e lui se ne accorse,tanto che pochi minuti urlavo implorando di fermarsi perchè stavo per sborrare,lui rispose che voleva bere il mio succo,ciò mi mandò in estasi pochi secondi e raggiunsi il piu lungo e bello orgasmo di tutta la mia vita.Lui si alzò mi vide soddisfatta e mi disse:non è ancora finita stenditi,mi fece aprire le gambe e iniziò a chiavarmi con vera maestria,fotteva d'avvero bene,ero talmente eccitata che urlavo come una cagna;pochi minuti e venni di nuovo,a quel punto presi io in mano la situazione lo feci alzare in piedi io mi inginocchiai e iniziai a fargli un granpompino,lui ansimava e mi accarezzava i capelli,di tanto intanto mi chiamava la sua piccolina,la sua troietta,e ciò mi faceva aumentare l'eccitazione,ad un tratto lui mi disse spostati sto per venire,ma io continuai a spompinarlo,fino al punto di farmi venire in bocca per saggiare il suo sperma.Fuoriuscì una notevole quantità di sperma,sembrava una cavallo,una cosa inimmaginabile,mi fuoriusciva dalla bocca come se stessi vomitando.Ci portammo in bagno facemmo la doccia e ora oltre al mio stipendio guadagno 400 euro in piu al mese solo per farmi due scopate a settimane.A volte penso che dovrei io pagare IL Sig.Gennaro per il piacere che mi provoca,anzicchè lui a me.Inoltre ora penso che siano tutte fesserie quando dicono che un uomo di 70 anni non è piu virile,io posso dire che è piu' virile di molti ragazzi che ho conosciuto e dello stesso mio fidanzato.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 91): 7.32 Commenti (6)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10