STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
una proposta indecenteF. ed il PC guastoMia Moglie Carla ed il giovane Nico (2° Capitolo )irina la rumenaIo, lei e ...l'altromia cognatasabato serala moglie calda
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

I piedini di Paola
La più grande fortuna di un maniaco dei piedi come me è stata quella di sposare una maniaca dei suoi piedini stupendi... Paola, mia moglie, 35 anni, misura 37 di piede perfetto, sempre con smalti da paura.
Sere fa esce dalla doccia, e solo in accapatoio mi si siede accanto sul divano... anzi, più che accanto, seduta in modo da allungare le gambe si di me.
Immediatamente noto lo smalto nero... e come sempre inizio a toccare i suoi piedini in ogni angolo. A poco a poco le carezze e i massaggi si trasformano in leccate, su tutta la pianta, sulle caviglie, dito per dito.
Per tutta risposta noto che lei si apre l'accappatoio, e con le mani scende dapprima al seno, poi alla fica stupenda che ha (depilata solo ai lati, per mia precisa volontà).
In pochi istanti, mentre le tenevo le dita dei piedi in bocca, inizia a sditalinarsi con indice e medio, e a gemere... spettacolo unico...!!
Mi godo la scena qualche minuto, poi la prendo, le monto sopra, appoggio il mio cazzo (intanto diventato di marmo :-) sul pelo della sua fica... poi fra le grandi labbra e in pochi istanti glielo faccio scivolare tutto dentro!
Senza troppi giri di parole iniziamo una scopata di quelle posizione classica ma goduria al massimo, grazie anche al ritmo frenetico con cui la sbattevo. A un tratto sento che lei alza le gambe, le afferro le caviglie e mi ritrovo le sue piante dei piedi davanti al mio viso. Meraviglia della natura! Inizio a leccargliele mentre la scopo sempre più forte, e a tenerle con il palmo della mano, facendo si che le mie dita delle mani si intrecciassero con le sue dita dei piedi. Sentendo che sto per sborrare, parto con una leccata dal tallone fino alle dita, riesco a infilarmele in bocca... a quel punto tiro fuori il mio cazzo dalla sua fica, lo appoggio sul pelo e inizio a schizzare... Il primo schizzo è stato così forte che ha raggiunto il seno, gli altri si sono fermati fra pelo e pancia. Ho continuato a leccarle i piedi per qualche minuto finchè non ci siamo infilati in doccia insieme,dove perlatro in un ritorno di fiamma l'ho riscopata ma da dietro ;-). E' bellissimo che anche lei sia fissata come me, e che si ecciti anche lei rendendo i suoi piedini parte fodamentale del gioco. E' stupendo quando mi provoca con le infradito, che mi eccitano da matti (scoparla nuda ma con le infradito non si batte!) come anche quando d'estate cammina scalza per casa, e magari le sue piante si anneriscono un po' :-) Così come sono stupende le seghe che mi sa fare con i piedi (magari anche con sborrata in zona inclusa, pianta o dorso!), o la visuale della pianta mentre mi spompina in ginocchio (sia nella versione "normal" che in quella "piedino un po' sporco")... Confesso che una scena del genere mi eccita quanto il pompino stesso!! Vogliamo poi parlare degli anellini e delle cavigliere?!?!? ;-) O di una cavigliera comprata in Egitto... E' una cavigliera che sembra una infradito senza suola... da sborrare solo a vederla!!!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 57): 7.04 Commenti (2)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10