STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
miss Cristina prima parteChe cognata!!La cognatinaviaggio in treno con sorpresa all'arrivoC'È SEMPRE UNA PRIMA VOLTAIo e mia suocera Parte 1viaggio in treno con adamIl DESIDERIO della suocera.
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Che cognata!!
La storia che sto per raccontarvi mi è successa quest'estate,in una tipica giornata di mare,qualche giorno prima di ferragosto.Era una giornata caldissima,c'erano 40 gradi all'ombra,si bruciava e quel giorno decisi di andare a mare insieme alla mia
ragazza.Con noi si aggiunse pure mia cognata,visto che era in ferie.Arrivo puntuale sotto casa,un colpetto di clacson,mi fermo e aspetto un paio di minuti.Appena scese ci salutiamo e salite in macchina ci dirigiamo verso il mare.Non so,mentre guidavo quel giorno lo sguardo cadeva sempre sullo specchietto centrale a cercare gli occhi magnetici e
lo sguardo intenso di famelica porca di mia cognata
Francy,questo è il suo nome.Pure la mia ragazza non
ne è di meno,solo che quel giorno c'era qualcosa di
strano in quello sguardo...era più porco che mai.E'una bambola di 22 anni,molto bella e porcona,sarà per quel suo fare disinibito,okki verdi,labbra carnose da pompinara,seno turgido e prosperoso,culo alto e rotondo,cosce e gambe lunghe e scolpite..una puledra;Quando non aveva un lavoro le dicevo sempre:"Lo sai cosa devi fare tu?..la pornostar!!!"Lei rideva,credendo che io scherzassi,ma dicevo sul serio!!Guidavo e me lo sentivo duro,quel bel cazzo che mi ritrovo,quel giorno mi sentivo davvero uno stallone alla ricerca di una puledra in calore...Arrivati al mare ci sistemiamo in riva e cominciamo a spogliarci...indossava un top nero sul costume da bagno..pareva che le si stava strappando addosso talmente era aderente,e quelle tette marmoree e grosse le trabboccavano di sopra..parevano scoppiare.Si abbassò lentamente per sfilarsi la gonna ed io rapido mi sdraiai a terra per ammirare
quel bellissimo culo che mi si parava davanti..gli occhiali da sole erano miei complici,infatti non faceva notare dove cadevano i
miei occhi alla mia ragazza...e Francy continuava
ancora imperterrita a sistemarsi la stuoia sulla
sabbia calda...e io me lo sentivo più infuocato
della sabbia.Il suo culo era meraviglioso,più di
quello della mia ragazza al quale sono molto legato,si muoveva lentamente,pareva volesse dirmi:prendimi!Focalizzavo sempre la mia attenzione su quella tacca centrale proprio sotto
l'ano con quel tanga stretto impigliato dentro..doveva avere una fica carnosossima e depilata,una di quelle che se le prendi non le lasci più.Ma no,queste erano solo fantasie e basta...feci un bel bagno insieme a loro e appena
usciti decisi di andare a comprare dei gelati.Francy mi disse:"Vengo con te,così scelgo
il gusto!!!"."OK!!"le risposi.Arrivammo in gelateria e prima di prendere i gelati decidemmo
di andare nella toilette.C'era una sola toilette
ed era talmente stretta che appena entrati eravamo
talmente vicini da sentire il suo calore.Un'altra porta conduceva al cesso,ma lei restò li a guardarmi attraverso lo specchio mentre si bagnava
le mani.Ad un tratto si girò e con le mani bagnate cominciò a solleticarmi il petto lasciando
scorrere le gocce d'acqua su di me.Le dissi:"Ke fai?"e lei mi rispose:"Zitto porco,l'ho visto che
mi guardi,ti piaccio vero??".Io risposi:"Mi fai
arrapare come un cavallo!",e lei incalzava già eccitata:"E allora fammi vedere se sei un cavallo
di razza oppure no,vieni maschione!!".Mi tirò per
i bermuda dentro il cesso e chiuse la porta a chiave.La presi e la stinsi contro il muro sentendo le sue forme che erano da infarto.Ricordo
la sua pelle bollente sudata ma profumata di abbronzante che cominciai a baciare e leccare.Leccavo il suo collo e scendendo sprofondai sulla pelle del suo seno che era soda e
abbronzata.Con un colpo le scoprii le tette e Francy già ansimava e con una mano mi accarezzava
la patta e con l'altra si toccava lei.Le palpavo le tette,le succhiavo i capezzoli irti e più facevo questo e più lei di dimenava impazzita.Avevo paura che qualcuno ascoltasse,ma ad un certo punto non pensai più a questo.Lei si abbasso,mi guardò negli occhi e come una maiala infoiata mi disse:"Voglio il tuo cazzo!".Abbasso i
bermuda,stava quasi per strapparli,e quando il mio uccello potè liberarsi le si presentò dritto davanti il viso con la sua bella cappella gonfia,lucida e succosa.Aprì la bocca e tirata fuori la lingua cominciò ad accarezzarmi il prepuzio e a lambire il succo della mia eccitazione con le sue labbra carnose.Sentivo un'asta di ferro attaccata al mio corpo che lei tirava avanti e indietro con la sua bella mano dalle lunghe unghia rosse..le mettevo una mano dietro la nuca e guidavo i suoi movimenti lacendo
affondare la mia carne nella sua calda bocca a contatto con la sua lingua che si muoveva provocandomi delle sensazioni indescrivibili.Godevo come non mai.Si alzò e dopo averle tirato giù il tanga la feci girare e lei allargò le cosce posando un piede sul cesso.Era eccitatissima,la sua fica era un fiume in piena,sbrodava da tutte le parti.Mi inginocchiai
e leccando tutto il suo piacere lei provava degli
orgasmi multipli e interminabili.Le mie labbra la sentivano vibrare,la mia lingua si insinuava catturando quel suo sapore unico misto al sale marino.Che goduria!!!.La porca mi ordino:"Mettimelo nel culo cognatino,mi piace!!Stantuffami il culo,ke ne dici,ti piace??"."Certo cognatina,te lo faccio arrivare in
gola questo cazzo ora,tranquilla!!".E ansimando mi preparava facendomi una pompa più arrapata di prima.La feci mettere in ginocchio a 4 piedi e salendole addosso come fa uno stallone cercai il suo umido buco che subito si mostro avido di cazzo
.Inumidii con un pò di saliva e via,dopo una certa
pressione scivolò dentro come fosse burro.La sentivo tutta mia,le palpavo le tette che erano magnifiche in questa posizione.La ingroppavo con colpi decisi e profondi e le tappavo la bocca perchè questa porca aveva cominciato ad ansimare a voce alta.Era un susseguirsi di orgasmi per lei,mentre io sentivo le palle come imbottite di tritolo.Queste le sbattevano nella fica mentre la
affondavo nel culo,provocandole non poco piacere.
La misi di fronte a me e le penetrai la fica...rea carnosissima e le sue grosse labbra depilate scivolavano sul mio bastone di pelle di 22 cm.Ad un certo punto mi sentii come un fiume che sta per
straripare e una volta tirato fuori il mio cazzo
dalla sua fregna lei capendo si abbassò e tirando
fuori tutta la lingua aspettava il caldo lattice
bianco dicendomi:"Dai tesoro sborrami in faccia!!".Questa frase mi fece venire e segandomi
il cazzo con la sua mano 7,8 lunghi schizzi di sperma denso e bianco le inondarono completamente
il suo viso e le prorompenti tette.Leccava il mio cazzo le sue
mani raccogliendo lo sperma e infilandosele prontamente in bocca.Non ne lasciò nemmeno una goccia.Appena sistemati uscimmo e comprati i gelati ritornammo in spiaggia raccontando che avevamo dovuto attendere una lunga fila.Questo è ancor oggi un nostro segreto

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 1301): 7.04 Commenti (29)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed Sei eccitato? Se vuoi divertirti da solo o vuoi provare qualcosa di diverso con la tua lei, visita questo Sexy Shop, troverai tanti toys interessanti e molto altro.