STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Vacanza a CretaGaleotta fu la chatTutto cominciò così...a volte il fato 2culona neraLesbicando con mia cuginaal cinemala scatola rossa seconda parte
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Cena di classe
Scritta da: sonosempreio (4)

Dopo tre anni dalla maturità eravamo finalmente riusciti a fare una cena di classe, e dico finalmente perché non eravamo ancora riusciti a farne una! Era inizio giugno, non era ancora periodo di esami però si stavano avvicinando per quasi tutti così decidemmo di fare una semplice cena al ristorante senza poi andare a ballare. Io ho smesso di studiare per cui ero un po’ dispiaciuto che dopo non si facesse niente, comunque meglio che niente, almeno avrei rivisto tanti amici.
Su 21 che eravamo in classe eravamo in 15, un buon numero visto che uno era a studiare all’estero e due si erano trasferiti in altre città per studiare. Erano tutti come sempre, i soliti simpaticoni e i soliti secchioni a loro modo divertenti, anche le ragazze erano sempre uguali, eccetto Eleonora, una biondina con occhi azzurri che era sempre stata un po’ troppo bambina ma che adesso finalmente era maturata. Eravamo molto amici all’epoca, anche con i genitori ci trovavamo, però va detto che non c’è mai stato nulla proprio perché eravamo grandi amici.
A tavola mi misi vicino a Ele e altri ragazzi, fu una serata molto piacevole, oltre alle risate e al buon cibo ci fu anche molto vino bevuto, nessuno comunque stava male. L’unica che forse era un po’ troppo piena era Monica, la mia ex. Non l’avevo mai più vista ma era sempre la stessa, labbra carnosissime, tette esagerate e corpo non magro ma neanche grasso. Quando stavamo insieme era già un po’ in carne ma da nuda posso assicurare che non dispiaceva affatto nonostante quel filo di pancetta in più. L’avevo lasciata perché l’avevo beccata a fare un pompino ad un altro, non una gran perdita perché ci stavo insieme solo per il sesso, però era diventata amica di Ele e forse fu questo ad allontanarmi da lei.
Erano appena le 11:30 quando la gente cominciò ad andare via perché il giorno dopo avevano molto da studiare, rimanemmo solo in 4 a volerci andare a bere qualcosa ma andammo comunque, eravamo io, Ele, Monica e Giova. Io e Giova eravamo stati molto amici, poi all’ultimo anno si mise con Ele e diventò un po’ più freddo, forse geloso per quella che per me era pura amicizia, comunque adesso si erano lasciati anche loro e andammo al locale vicino a bere qualcosa.
Nonostante sembrasse una situazione imbarazzante ci divertimmo ancora di più, bevevamo tanto e così ci trasferimmo a casa di Giova lì di fianco per bere qualcosa che non fosse a pagamento. Ele si avvicinò a chiedermi come andavano le cose, se i miei stavano bene, ecc, nonostante tutto era come fossimo ancora grandi amici, anche se adesso non potevo non notare il suo viso che si era fatto bellissimo, con quegli occhi azzurri che impreziosivano i bei lineamenti, oltretutto nonostante di seno fosse scarsa aveva messo su davvero un bel culo anche se era prevedibile visto che era sempre stata in ottima forma come fisico.
Seduti sul divano mi venne come l’impressione che Monica ci provasse con Giova visto come si comportava, comunque ci sedemmo sul divano a berci un caffè (finalmente qualcosa di analcolico). Parlammo dei vecchi tempi, poi Monica tirò fuori un argomento che pensavo potesse rovinare tutto.
“Tra l’altro è curioso che siamo noi quattro qui, qualche anno fa si sarebbe chiamata uscita di coppie”
“E’ vero! Tu e T e io e Ele.. se posso chiederlo come mai vi lasciaste voi due? Eravate tanto una bella coppia!” Era Giova a chiedere, gli dissi con sguardo cupo quello che era successo e sembrò che la serata fosse rovinata, invece Giova si mise a ridere e anche Monica fece altrettanto. La cosa mi dava un po’ fastidio, comunque Fu ancora Giova a parlare.
“Mi spiace di non essere stato io il fortunato (disse guardando Moni), sai eri il mio sogno erotico all’epoca e sarebbe stata divertente come cosa visto che il sogno erotico di quella che era la mia ragazza era T!” e si fecero una gran risata, io rimasi senza parole per quello che avevo sentito. Non per il fatto che Giova volesse farsi Mobi, ma che Ele mi venisse dietro non me l’aspettavo proprio, lei era diventata rossa come un peperone nel frattempo.
Poi Monica disse rivolta proprio a lei “Su non fare tanto la santarellina, me lo dicevi sempre che ti sarebbe piaciuto fartelo” e risate, poi Giovanni “Oh questo è sicuro, non sai quanto la eccitava mentre scopavamo parlare di te, la cosa da un lato mi eccitava dall’altro mi imbestialiva”. Guardai Ele “E’ vero?” Si alzò e cominciò ad insultare quei due, erano segreti e tali dovevano rimanere e cose del genere, Monica però era molto divertita “Secondo me dovremmo mettere in pratica queste fantasie, in fondo che c’è di male? Siamo tutti single, poi se qualcuno vuole dare un colpetto in onore dei vecchi tempi ben venga” e sul finale mi guardava, che troia! Giovanni era più che d’accordo, moriva dalla voglia di avere le tettone di Monica.
Monica si alzò in piedi e andò verso Ele “Dai vieni con me che ti aiuto a iniziare visto che non ti osi, tanto stai sicura che a una scopata T non rinuncia mica! Poi non mi sembra che disdegnasse il tuo sederino da come lo guardava prima”. Al che Ele mi chiese se era vero ma il mio sguardo e la mia evidente erezione mi tradivano.
Monica si tirò via la polo senza reggiseno e si fiondò su Giovanni, Ele invece venne da me con più calma e ci baciammo delicatamente, era seduta su di me e esploravo con le mani tutto il suo corpo fino a palpare quel sedere che tanto ammiravo prima, quando ci separammo lei si abbassò e dopo avermi tolto i pantaloni cominciò a succhiarmi il pene, in quella posizione riuscivo anche a vedere Monica che faceva una spagnola a Giova che era eccitatissimo, quella troia mi fece pure l’occhiolino vedendomi, forse dovuto al fatto che il mio cazzo era almeno 3-4 cm più grande. Ma adesso volevo Ele, non lei. La spogliai del tutto e me la misi sopra, iniziai a penetrarla nella figa mentre le baciavo i seni e il collo, era bellissimo con lei perché era come il sesso tra due innamorati.
“Hei T, che ne diresti se il culo lo allargassimo alle rispettive ex prima di incularcele?” Giovanni insomma voleva fare il culo a Ele prima che lo facessi io, non ero molto convinto, poi però Ele disse che non voleva che lì era vergine “sei vergine perché non volevi mai darmelo, ma dopo la scopata che ti sto facendo fare me lo dai e dopo ci entra anche il tuo amico”. Alla fine Ele cedette e Giovanni si mise con molta calma e prepararle il culo.
Io mi avvicinai a Monica invece, lei vergine non lo era più in nessun buco, però prima mi feci ripulire bene il cazzo con la lingua. Mentre le palpavo bene le tettone, era decisamente più porca nell’animo rispetto a Eleonora ed era stupendo vedere la differenza in questo modo.
Nel frattempo Ele cominciava a urlare, Giovanni stava entrando. Misi Monica a pecora in modo che lei e la biondina fossero una di fronte all’altra e fu un ottima idea, infatti mentre inculavo di santa ragione Ele continuava ad aver male, così Monica cominciò a slinguarsi pure lei. Al che mi eccitai troppo e stavo per venire, feci girare Monica e le venni in faccia e sulle tette, non un gran problema per Giovanni visto che immediatamente ingoiò tutto. “Sei uno stronzo, io non sto venendo su Ele!” disse Giova, “ su dai non fare il gelosone, vienimi in faccia anche tu” lo invitò Moni. Per tutta risposta si tolse dal culo della sua ex e mise il cazzo in gola alla mia troia per scoparla in bocca.
Mi misi dietro a Ele e cominciai a puntare “fai piano, il tuo è più grosso e già prima mi faceva male”. Mentre spingevo piano piano però le stimolavo il clitoride, così non urlo quasi per niente e anzi nel giro di niente godeva come una cagna.
“Così pensavi a me mentre Giova ti scopava eh? Digli che è proprio un cornuto dai” e così iniziò a urlare ciò al suo ex che per tutta risposta le diede della troia e fece lo stesso con Monica.
Alla fine mi scopai anche Monica in ogni buco e lo stesso Giovanni aveva ripreso voglia con ele vedendola scopata da me. Si può dire che quello non fu più il nostro ultimo incontro, specie adesso che io e Ele siamo fidanzati come lo sono loro due. Non vi dico che vacanze che ci facevamo! Chissà magari un giorno vi racconterò qualcosa..

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 38): 7.34 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10