STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Io guardone e cuckold 5Mia moglie Anna e l'imbianchinoLa casa al lagoLa zia di giusy-seconda parte-30.01.2010Mia moglie con il neromia nipote marinaFesta di carnevale con sorpresale attenzioni di Tamara
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Assatanata di sesso...
Era un pomeriggio annoiante, e io decisi di andare a fare un giro. Ad un certo punto sentii delle ragazze (stra fighe) ke mi fischiarono e io cottraccambiai...vidi però ke mi seguirono così io gli kiesi cosa volevano e loro mi hanno risposto "il tuo cazzo". Io neanke le conoscevo, ma mi eccitavano le loro tette grosse e il loro culo avvolto da una aderente minigonna, così dissi "e io voglio la vostra figa"...così dopo due kiakkere mi sono ritrovato a casa di una, precisamente nella sua camera da letto! La seconda se n'è andata x via di sua madre e kosì io ero rimasto solo cn quella bella topolona...all'improvviso inziò a spogliarsi e a tirarsi giù quelle mutandine di pizzo nero. Solo a vederla era una goduria!! Piano piano si avvicinò a me e mi slacciò i pantaloni, me li tirò giù e infine strappò le mie mutande. Mi tirò fuori il mio cazzo lungo e voglioso di ficcarlo dentro a quella figa sicuramente calda e bagnata. Me lo prese in bocca e mi fece tante seghe, la sua mano andava su e giù...mentre il mio cazzo era già duro mi sedette in braccio (io ero sul letto) e se lo ficcò dentro l'ano...lei mi diceva "spingi + forte, dai spingi" io le davo retta e spingevo...era davvero una troia assatanata e vogliosa di scoparmi. Questa è stata una delle mie scopate migliori: dopo un pò si sdraiò sul letto e si fece un ditalino e mi disse "leccamela" io subito ubbidii e gliela leccai...era bagnata, era buona, era calda, era uno splendore! Presa dal momento urlò di godimento e disse tra un urlo e l'altro "ora lo voglio dentro la figa" io glielo ficcai dentro spingendo con tutte le mie forze e dopo averlo tirato fuori mi sparai una sega, ke dopo un pò mi uscì tanta di quella sborra ke lei mi disse"ho sete...ho sete di sborra dammene un pò" e io eccitato come non mai sborrai dentro quella bocca ke aveva appena leccato e sukkiato il mio cazzo duro e voglioso di figa. Dopo tutti i pomeriggi o tutte le sere ci vedavamo e facevamo delle gran scopate, svegliando tutti se era notte, e facendo abbaiare i cani se era pomeriggio. W LA FIGA

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 35): 4.77 Commenti (8)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10