STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Io, Lei e la ZiattaDopo tre giorni l’ospite ancora profuma di ficastefania...la vacconaSkypeInaugurazioniMio cognatoPer uno scherzo diventare la troia dei propretari della palestaa crotone
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Anniversario di matrimonio. 2° parte
John alzò mia moglie come fosse una piuma, si diresse verso il letto e la depose sulla schiena.
Si mise in ginocchio tra le gambe aperte e distese di lei, il suo cazzo nero era già duro e dritto.
Lo prese in mano, liberò la cappella e lo puntò verso la fica di mia moglie.
"PENSO CHE TU SIA PRONTA PER QUESTO CAZZO NERO, NON E' VERO CRISTIANA?"
Mia moglie aprì gli occhi e guardando fra le sue gambe vide il cazzo che stava per impalarla.
"OH SI! SONO PRONTA ED ANSIOSA DI PRENDERLO".
John, con il cazzo appena appoggiato fra le labbra della fica, ordinò a mia moglie di dirgli cosa volesse.
"VOGLIO CHE TU MI SCOPI CON IL TUO GROSSO CAZZO NERO!" Poi guardandomi negli occhi:"FOTTIMI! DAMMI IL TUO BELLISSIMO GROSSO E DURO CAZZO NERO NELLA MIA FICA! SCOPAMI! PER PIACERE SCOPAMI!VOGLIO ESSERE SCOPATA MENTRE MIO MARITO CI GUARDA. VOGLIO CHE VEDA COME UN NEGRO MONTA LA SUA MOGLIE BIANCA!"
John appoggiò le sue mani sulle cosce di mia moglie, le divaricò le gambe e mise allo scoperto il clitoride gonfio e duro. La fica di Cristiana era tutta aperta e pronta.
Guardai mia moglie nuda sul letto che desiderava ricevere un grosso cazzo nero.Guardai John disteso fra le sue gambe. Se era questo che voleva, così sia.
"John puoi scopare mia moglie, qui, adesso."
Guardai ancora mia moglie ed aggiunsi:"MONTALA COME UN VERO STALLONE MONTA LA SUA GIUMENTA!"
Mia moglie aveva una faccia contenta.
"Va bene amico. Scoperò tua moglie e le farò fare la scopata migliore che abbia mai avuto. Ma sappi che quando avrò finito con lei, tua moglie non ne vorrà più sapere del tuo cazzo."
Guardai il suo grosso cazzo pronto per entrare nella fica di mia moglie. Era davvero enorme. Non come quello di un cavallo, ma, tuttavia, molto grosso.
Mi stupii che Cristiana potesse riceverlo nella sua stretta fica, ma forse si era preparata con altri uccelli poderosi. I suoi fianchi erano scossi dai fremiti di un ennesimo orgasmo.
"OH DIO! PER PIACERE CHIAVAMI JOHN! DAMMI QUELLA MAZZA CHE HAI FRA LE GAMBE! LA VOGLIO!"
Cristiana gridava ansimando:"CHIAVAMI SUBITO....NON POSSO PIU' RESISTERE!!!!
John appoggiò la rossa cappella fra le labbra della fica. Il suo cazzo aprì le labbra lentamente e, centimetro dopo centimetro, scomparve dentro il corpo di mia moglie.
"MMMMMMMMMMMMMMMM! JOHN E' QUESTO CHE VOGLIO! DAMMELO TUTTO!"
Dalla mia postazione ero testimone che il grosso cazzo nero di John entrava lentamente dentro mia moglie. Cristiana si contorceva mentre quella specie di anaconda entrava nella sua fica, centimetro dopo centimetro.
"Oh Gesù che bello che è!" gemeva."FINO IN FONDO! LO VOGLIO DENTRO FINO IN FONDO"
John continuava lentamente ad entrare e a riempire la fica di mia moglie con il più grosso cazzo che avesse mai preso. Alla fine era entrato del tutto. Lentamente cominciò a muovere il cazzo dentro di lei. Avanti e indietro. Usciva quasi del tutto fuori, lubrificato dal succo di lei, per poi sparire ancora dentro.
"OH SI ECCOLO! CHIAVAMI JOHN! FICCAMELO TUTTO DENTRO E CHIAVAMI!!!"
Pensai che mia moglie stesse avendo più orgasmi quella notte che in tutta la nostra vita matrimoniale.
"Amore guardami!" mi comandò. "Guarda tua moglie" disse facendo le fusa. "SONO NUDA DAVANTI A TE CON LE GAMBE APERTE MENTRE UNO STUPENDO STALLONE NERO STA SCOPANDO LA MIA FICA CON IL SUO ENORME CAZZO NERO.NON ERA QUESTO CHE VOLEVI? UN NEGRO CHE SCOPASSE TUA MOGLIE?"
"Buon anniversario tesoro".
John mi guardò dicendo:"Sono contento che tu sia soddisfatto, ma siamo solo all'inizio. Ora scoperò tua moglie facendola godere come non mai!"
John prese le gambe di mia moglie e le fece andare su piegate il più possibile. Con le gambe anche la fica andò verso l'alto, nella posizione di massima penetrazione. John incominciò ad aumentare il ritmo del suo stantuffare, scopandola profondamente e portandola vicino all'orgasmo con il cazzo che iperstimolava il clitoride.
Mia moglie si dimenava, sgroppava cercando di mantenere il suo ritmo, rispondeva ad ogni suo colpo. Con voce roca e ansimando guaiva e gridava:"CHIAVAMI, STALLONE! OH SI! CHIAVAMI! SFONDAMI CON IL TUO BELLISSIMO CAZZO NERO! MONTAMI, SONO LA TUA TROIA! FAMMELO SENTIRE FINO IN GOLA! CHIAVAMI!!!!!!!!!!!!!!
John accelerò ulteriormente i colpi, poi si fermò un attimo, tirò fuori il cazzo e lo appoggiò in mezzo alle tettone di mia moglie che stringendoglielo cominciò a masturbarlo con una spagnola pazzesca.
Dop un paio di minuti di quel trattamento incominciò a scaricare in mezzo alle tette di Cristiana e sul suo corpo un mare di sborra.
Sulla pancia, sulle tette e soprattutto sulla faccia e sulla lingua protesa a raccogliere quel fiume di sperma che dissetava la sua voglia di cazzo duro.
Mi aspettavo di vedere il cazzo afflosciarsi, invece rimaneva duro come se non fosse ancora venuto. Egli mise una mano sotto il culo di Cristiana e gli fece scivolare un dito dentro al buchetto ancora vergine.
Allora chiese a Cristiana:" Ti piace se ti sditalino il buco del culo o vuoi che ti ficchi dentro qualcosa di più sostanzioso"?
Mia moglie sbarrò gli occhi in preda alla paura.
"Il tuo grosso cazzo nel culo? No! Mi faresti troppo male!"
Ma John indifferente alla risposta la girò a quattro zampe come una vacca, ficcò il cazzo nella fica, lo estrasse ben lubrificato e lo appoggò al buco più stretto di mia moglie. Era grossissimo e, pur temendo per l'incolumità di mia moglie, ero lì che attendevo lo sverginamento del suo sfintere.
Appoggiò la rossa grossa cappella del suo cazzo nero fra le chiappe del culo di Cristiana ed incominciò a spingere, lentamente ma con decisione. Mentre il buco cominciava ad aprirsi sentivo mia moglie che gridava per il male.
Quando la cappella fu entrata, John diede un colpo più forte e ficcò dentro il cazzo per un bel pezzo. Poi si fermò e aspettò la reazione di mia moglie la quale gridava:"Nooo! Per favore noooo!"
Con un altro colpo deciso fu tutto dentro. Con le mani le pasturava le tettone strizzandole i capezzoli. Lo tirava fuori lentamente per poi rientrare con impeto. I lamenti di mia moglie si erano tramutati in mugolii di piacere.
Allora lui lo tirò fuori quasi del tutto, lasciando dentro solo la cappella. Le chiese se voleva che smettesse e lei incominciò a gridare:"NOOOO!PER FAVORE NOOO! METTIMELO TUTTO DENTRO! SCOPAMI IL CULO! SPACCAMELO!!"
Con un colpo più deciso tutto il cazzo fu dentro alle viscere di mia moglie. Incominciò a scoparle il culo con movimenti prima lenti poi sempre più forti, fino a quando vidi che tutti e due cominciarono a tremare.
"STO VENENDO NEL TUO CULO, TI RIEMPIO IL CULO DELLA MIA SBORRA!!!"
"ANCH'IO GODOOOOOOOO!!!!!!!!!!"
Dopo un minuto, John estrasse il cazzo e chiese a Cristiana di pulirglielo e lei sottomessa lo prese prontamente in bocca e con decisi colpi di lingua lo ripulì perfettamente da tutto lo sperma che ancora lo ricopriva.
CONTINUA.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 1204): 7.08 Commenti (51)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed Sei eccitato? Se vuoi divertirti da solo o vuoi provare qualcosa di diverso con la tua lei, visita questo Sexy Shop, troverai tanti toys interessanti e molto altro.