STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
troietta in erba.Mi scopo Elisa in macchina.CAZZO IN FICA 1000La fortunaviolentata con piacerestudentesseCon mio suocero volume 23 coppie semplici
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Al Teatro
Scritta da: Artemide (8)

Era un inverno di 6 anni fa.
Il mese di agennaio io e una mia amicaci stavamo preparando per andare a teatro.
Quel pomeriggio lei venne da me e fraun caffè,un dolcetto e una sigaretta si parlava delle nostre tragressione che nascondevamo.
Arrivarono le 19,ci facemmo una doccia,nel frattempo venne la parrucchiera a casa mia ci sistemò i capelli,ci vestimmo e ci aviammo con la mia macchina verso il teatro.
Quella sera eravamo super elegantissime...lei aveva un vestito di seta rosso molto scollato sulla schiena,dei guanti in raso bianchi,tacchi a spillo vertiginosi e capelli mossi...sotto indossava un perizoma rosso e autoreggenti.
Io indossavo un vestito nero fin sopra il ginocchio,scollato sul davanti,spacco vertiginoso,dei guanti in pizzo,capelli ondulati raccolti in un piccolissimo chignon,due ciocche laterali e tacchi altissimi e argentati.
Prima dell'inizio dello spettacolo,si fece un grazioso buffet,in cui servivano champagne,stuzzichini vari e liquori.
Fra una bevuta e una degustazione di qualche stuzzichino,si avvicina a me e alla mia amica un uomo molto distinto,curato ma sopratutto molto affiscinante.
Lui si avvicina e ci fa una piccolissima battuta:buongustaie...vedo che non vi fate problemi sui vari stuzzichini...ho notato che ci sono parecchie schizzinose,che hanno paura di mandare giù un piccolo panzerottino per paura di ingrassare...(e ridacchiava).
Patrizia(la mia amica)mi guarda e mi dice:non male il tipo...che ne dici di fare la sua conoscenza?
Io ero molto attirata da quel pezzo di manzo alto 1,90,in smoking,capelli ordinati e viso liscio e curato.
Lui si avvicino e fece la nostra conoscenza...si chiamava Daniele.
Arrivano le 22 e inizia lo spettacolo...lui si siede proprio vicino a me.
Finito lo spettacolo,lui esce con noi fuori dal teatro,si parla dello spettacolo e ci invita a casa a bere qualcosa...era sabato ed era ancora presto...la notte era lunga.
Lui ci chiede:vi hanno accompagnato o siete venute sole??
Io:no,siamo venute con la mia macchina.
Lui:ok,facciamo cosi...parcheggiate l'auto nel garage del teatro che venite con la mia...poi mando il mio autista a prenderla.
Noi:va bene!
Entrammo nella sua mercedes e ci avviammo verso casa sua.
Arrivati a casa sua(un villone gigantesco),ci fa entrare,ci fa sedere sul divano, ci offre da bere e si inizia a parlare.
Improvvisamente la serata inizia a scaldarsi.
Lui ci dice:venite,che vi faccio vedere un pò la mia tana.
Visitiamo tutta la villa(una villa arredata tutta in pieno stile moderno)e finalmente arriviamo in camera da letto.
Lui si siede e ci fa accomodare.
Lui inizia ad accarezzarmi le ciocche dei capelli e mi fa:da quando ti ho vista stasera,mi hai rubato i sensi...non ho capito nulla...volevo farti mia in quel momento.
Io inizio a sentirmi i brividi in corpo.
Poi si alza e va verso Patrizia e mette una mano sul viso di Patrizia,una mano sul mio.
Lui mi fa alzare e mi dice:voglio che vi baciate e iniziate ad accarezzarvi.
Io prendo il viso di Patrizia e la bacio con molta passione.
Improvvisamente,sento lui che si struscia contro il mio sedere...sento il suo membro duro come il marmo.
Lui:continuate,non fermatevi.
Io prendo la mia amica,la stendo e gli bacio il collo.
Lui sento che dice:Brave,ancora!
Io e Patrizia iniziamo a spogliarci ed iniziamo a stuzzicarci a vicenda.
Stesi sul letto Patrizia,io sopra di lei e facemmo un 69 da urlo.
Daniele vedo che si spoglia,si toglie la camicia e i pantaloni,sale sul letto e si avvicina al mio viso.
Io inizio a toccargli il membro(un membro gigantesco)duro e turgido come il marmo,appena lo uscì fuori,me lo ficco tutto in bocca...io iniziai a spomparlo,gli leccavo l'asta e le palle.
Lui gemeva e diceva:come lo succhi bene...ohhhhhhh,ancora tesoro!
Con un dito,sditalinavo Patrizia.
Mi fece alzare da sopra Patrizia,mi mise a pecora e mi stantuffò con una forza micidiale,avevo la testa fra le gambe di Patrizia e gli leccavo la fighetta.
Io e Patrizia mugolavamo come due porche.
Improvvisamente la mia fighetta,la sentivo bagnatissima e per giunta sentivo i rumori della chiavata...
Urlavo:ohhhhhhh,siiiiii.Daniele....Daiiiiiiiiiii....ohhhhhhhhh...ancora,ancora,ancora.....ohhhhhhhhhh....fottimi tutta...dai...sento che sto per venire....daiiiiiii...ohhhhhhh,vengoooooo...
Ebbi un orgasmo stellare.
La mia amica Stava venendo e diceva:Daiiiii,siiiiii...come la lecchi bene....daiiiiii,vengoooo!
E assaporai tutto il suo piacere.
Daniele non era ancora venuto e ne voleva di più...
Feci spompare a Patrizia il suo membro ed io mi lubrificavo il buchetto del culetto.
Ero pronta...dissi:Daniele...Ora sfondami il culo!
Lui si avvicino,apri le mie natiche e posò la sua cappella sul buchino.
Iniziò a spingere piano,piano poi diede un colpo deciso e sentiì la sua cappella dentro.
Mi sentivo aprire in due ma poi fui invasa da una lussuria spettacolare fin quando non venni di nuovo.
Lui spingeva e godeva come un porco:dai,cosi...sei la mia puttana!
Patrizia sputava sul suo membro e mi leccava la figa...
Improvvisamente sento Daniele,dire:ohhhhh,sto venendo...lo usciì fuori,se lo meno e fece bere a me e Patrizia il suo seme.
Andammo in bagno,ci lavammo e Daniele ci fece sedere sul letto e ci prendemmo un caffè...si fecero le sei del mattino.
Dormimmo parecchio,tutti e tre nudi nel letto,verso le 10 ci svegliammo,facemmo colazione e ci vestimmo...Daniele nel frattempo,chiamò il suo autista,per andare a prendere la mia macchina dal parcheggio del teatro.
Venuto l'autista,ci salutammo,ci scambiammo i nr di telefono e da allora siamo diventati un perfetto trio.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 7): 6.43 Commenti (24)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10