STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
L'irresistibile voglia di una quasi cinquantenneio,mio marito e il brasilianoLA NOSTRA PRIMA SCOPATA IN CAMLa mia Daniela lo prende in bocca dal collegaI collant velati di mia suocera parte 1negrona autostoppistaMiry e la mia vendettaNN AGGIUNGO ALTRO
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

...cuckold
Scritta da: luckyluke (1)

13-08-2008

Non so realmente cosa mi abbia spinto a scrivere quanto segue,forse il riuscire finalmente ad avere più di un attimo di tempo,e per più intendo quel famoso e spesso introvabile tempo per oziare,riposare, e perché no, dover e voler trovare qualcosa da fare.Spesso nei miei momenti al pc, extra lavoro intendo,mi sono fiondato in qualche chat con il preciso intento di parlare ,di raccontare e di sfogarmi ;discutere e possibilmente essere giudicato su quella che è la mia vita di coppia, su come mi sono ritrovato invischiato in quella che considero una strada senza ritorno.
Sono un cuckold,questo è il termine che dovrebbe identificare quelli come me,anche se personalmente lo considero molto riduttivo e sicuramente incompleto.
In molti ,durante le mie chiacchierate in chat mi hanno chiesto di scrivere , nero su bianco e mettere in rete quanto stavo loro raccontando,non sapendo che quelli come me fanno una fatica enorme ad uscire dal loro trip,da quanto stanno facendo;parlare rievocando di volta in volta come fosse una sacra scrittura marchiata a fuoco nel loro cervello quanto hanno vissuto,sentito,sospettato,annusato,e, di volta in volta il racconto è più completo ,più ricco di particolari e sfumature che il cuck sente il bisogno di trovare, ricercare, colmare ,un estremo e continuo tentativo di ritornare alla realtà ….quella dell’essere cornuto!E chi è come me lo sa benissimo…..digita tenendo una mano sul cazzo in quella che è diventata la sega di una vita.
Ho deciso di raccontare anche se non sarà semplice,l’episodio che ha segnato quello che considero il passaggio tra una coppia molto unita e innamorata che trovava eccitante giocare col sesso e le sue possibili,anche se solo accennate varianti,a quella che ha saltato il fosso ed è andata oltre.
Tutto questo è accaduto circa 5 anni fa.
Eravamo sposati da 4 anni,io L. e mia moglie B. entrambi avevamo 31 anni.
Considerati da tutti una gran bella coppia ,io alto moro e magro un passato da atleta,lei 167, bionda occhi verdi,mai passata inosservata ovunque si andasse ,merito del suo portamento ,del suo bellissimo culetto sostenuto da gambe lunghe e tornite da anni di danza moderna.
Io frequentavo da tempo, anche se con poca continuità ,una palestra dato che il mio lavoro spesso mi costringeva alla sera sfinito.Lei, una volta sposati aveva fatto molta fatica a continuare con la danza, visto che abitiamo molto distanti dalla sua abituale palestra e il tempo perso per tragitto casa-lavoro lavoro-casa non conciliava di certo con gli impegni di una moglie e casalinga.
Ecco allora che con la primavera alle porte decide di iscriversi anche lei,un bel programma ricco di step,cyclette e altri validissimi esercizi l’avrebbero aiutata, se mai ce ne fosse stato bisogno, a presentarsi al top all’appuntamento con la bella stagione ed i suoi inevitabili vestiti ridotti.
IL suo lavoro in quel periodo si svolgeva su turni ,quindi diventava raro che riuscissimo ad andare in palestra insieme ed in più il volume del mio lavoro diventava sempre maggiore costringendomi spesso a saltare gli allenamenti.Trovava piacevole andarci ed io ne ero felice,in fondo ero orgoglioso che quella che sicuramente tutti guardavano negli specchi fosse mia moglie,in più mi stuzzicava parecchio sapere se qualcuno vista la mia assenza provasse a lanciare qualche battutina o allusione.In particolare c’era P. un single convinto di 37 anni che non poteva passare inosservato,tutti lo conoscevano nella zona,195 cm per 105 kg, biondo,occhi azzurri,perennemente abbronzato,un colosso che il body building aveva soltanto esasperato visto che il più gli veniva da madre natura,era anche un tipo un po particolare,professionista ,faceva il buttafuori,il body guard e in passato aveva avuto anche problemi per varie risse.L’istinto mi diceva che lui avrebbe puntato mia moglie,e lo stesso mi diceva che lei lo avrebbe notato;ero consapevole di quanto fosse maniaca del fitness e di come per lei l’aspetto esteriore fosse rilevante.Bingo!
Lei a cena mi chiedeva se lo conoscessi,di dove era,insomma curiosità,ed io fingendomi uno scazzatissimo viveur la stuzzicavo chiedendogli se avesse visto che fisico aveva,dandogli notizie varie .IN più da diverso tempo a letto scopavamo fantasticando su un fantomatico terzo e la cosa ci prendeva tantissimo,anche perché il gioco lo trovavamo molto eccitante;da fidanzati avevamo provato anche a giocare in discoteca con lei che si lasciava abbordare per poi venire a raccontarmi tutto.Bhe la cosa è andata avanti per diverso tempo,con io che chiedevo ,quando tornava,sempre fingendomi divertito…allora P. ci prova sempre??...e lei….eeeeh altroché non mi molla e rideva.
Ripensandoci a posteriori,avevo inconsciamente quasi smesso di andare in palestra come per lasciare a loro campo libero anche se allora non me ne rendevo conto.E in più avevo coinvolto”lui”quando eravamo a letto con evidenti risultati…..
Lei era pazzescamente figa quando la vedevo tornare dall’allenamento,accaldata,con i capelli raccolti a coda o con le treccine,magliettine aderenti sul suo seno adolescenziale e pantajazz e fusaux pazzeschi che impacchettavano letteralmente il suo culo e la sua bombatissima patatina.Ero tornato da una delle ultime apparizioni in palestra,lei era già a tavola per la cena,chiacchierando me ne sono uscito inventandomi di sana pianta una situazione negli spogliatoi…
Fine L.
Ormai “lui” era nei nostri discorsi,a letto e fuori ,ogni volta che andava in palestra chiedevo news…
Si era fatto più audace visto che si capisce chiaramente quando si infastidisce una donna,e se una sposata non è infastidita….significa che la cosa non le dispiace.Commenti,allusioni,battutine si sprecavano,e i primi contatti,aiutandola fare gli esercizi…una volta perfino gli aveva tirato l’elastico dei pantajazz dal dietro ….sino ai discorsi tipo..ma tu usciresti con me?
..sono sposata non ricordi????!!!e risatine…
IN seguito mi ha confessato che diverse volte non aveva indossato nemmeno i minuscoli perizoma che solitamente usa….
Finchè una sera tornato dal lavoro vado a salutarla mentre in tenuta da palestra sta sciacquando delle cose nel lavandino,intuendo che è appena tornata, scherzando gli infilo una mano nella tutina e nelle mutandine e gli accarezzo la fessura scivolosa sussurrandogli …allora sei riuscita ad allenarti o c’era P.che ti tormentava??....lei si è girata e guardandomi dal basso in alto negli occhi con un mezzo sorriso mi ha detto….e se ti dicessi che anche lui ha fatto la stessa cosa?......cosa?
non capisco…..quello che hai fatto tu ora con la mano…..
Il cuore in gola,spiazzato completamente…..giura…non ci credo…ma come….
Siamo usciti insieme dalla palestra (è in un seminterrato) e sul giroscale,tanto la luce era spenta,mi ha schiacciata in un angolo e mi ha baciata e…insomma come hai fatto tu…
IO con le tempie che mi martellavano…e tu che hai fatto??...niente niente figurati…ero già scioccata di mio…ma ti è piaciuto?...bhe……eri bagnata??...secondo te??!!...tanto che lui mi ha sussurrato…direi che anche tu vuoi uscire con me da quello che sento….e poi??..poi basta già avevo il terrore che arrivasse qualcuno.
Mi sono inginocchiato,gli ho abbassato tutto,e inebriato da quel misto di sudore e umori della sua stupenda figa bagnata,ho cominciato a leccargli il buchetto e poi tra le labbra,e inconsapevolmente mentre gli divoravo il clitoride me ne stavo in ginocchio menandomelo come un disperato;primizia di quella che ,non sapevo ancora,sarebbe diventata consuetudine.
Pochi giorni dopo….P. mi ha chiesto se venerdi sera usciamo….per adesso gli ho detto di si,poi magari non se ne fa nulla…….Ma tu vuoi?...se vuoi tu….ma non sei geloso?....certo ti ho già spiegato,ma non so…..Poi magari non esco…o se esco non succede niente…..Ti prende però eh?..bhe è troppo figo…ha un fisico incredibile….vedremo dai.
Ora devo fare una premessa,ciò che racconterò sarà l’insieme della stessa situazione raccontata più volte,fino a poter avere un resoconto il più dettagliato possibile di quanto accadde;non bisogna dimenticare che noi eravamo e siamo una cp innamorata dove pur essendo travolti da sensazioni ed emozioni sconosciute, rimane sempre primaria l’intenzione di non ferire il partner anche se poi con l’evolversi di questi giochi anche questo aspetto viene stravolto.
La settimana con il venerdì in questione io avrei dovuto lavorare in trasferta,o meglio non molto lontano da casa ,ma in un luogo raggiungibile soltanto in elicottero(non entro nei dettagli)e sarei tornato soltanto il venerdì verso le 17.Ci si sentiva la sera,anche se persino al cellulare era un problema ,copertura bassissima e intermittente.Giovedì verso le 18 mi chiama,parliamo e poi…amore guarda che P. mi ha chiesto se posso stasera perché domani lavora in disco…io non riesco a replicare nulla di sensato perché viene a crollare tutto quanto mi ero immaginato.Cioè io presente,io che parlo con lei,che la guardo negli occhi e lei che guarda me,in un sottile e perverso gioco del vorrei ma se tu….lei percependo il mio smarrimento mi disse….amore stai tranquillo guarda che io amo solo te..e poi non sono così sicura che possa capitare qualcosa….a me è uscito soltanto un….ci mancherebbe io voglio solo che tu ti senta..come sai…Ma dire questo mi era costato una fatica enorme,non per il significato,ma fisicamente,era come se non avessi il fiato ,la forza per dare tono alle mie parole;in più cadde la linea.
La sera a cena con gli altri ,complice parecchio vino ,riesco ad estraniarmi dai “miei” pensieri in maniera totale,sino ad andare a dormire verso le 23 praticamente mezzo ubriaco, per poi risvegliarmi intorno alla 1,30 con un gran peso allo stomaco per il formaggio mangiato e un impellente bisogno di pisciare.Era una caldissima nottata di luglio,persino lì ad oltre 2000 metri di quota,e mentre pisciavo ho…..riavvolto il nastro…dio mio cosa poteva essere successo!?o cosa stava succedendo???..è stato un attimo un misto di nausea dovuta al cibo e alla marea che mi montava dentro mi sono ritrovato col cazzo in tiro a spararmi una sega colossale ,fuori all’aperto sotto le stelle..
IL giorno dopo non riesco a descrivere le volte che ho guardato l’orologio,dovevo finire il più in fretta possibile,dovevo rientrare a tutti i costi a casa prima di lei,dovevo essere lì,io,a vederla entrare in casa,dovevo….
La frenesia oltre a sfiancarmi aveva dato i suoi frutti…ero a casa prima di lei,avevo circa mezz’ora per calmarmi,per provare a respirare in modo normale,per provare a parlare senza che paresse tremassi dal freddo,non volevo e non dovevo mettergli ansia,dargli la sensazione che io stavo male…in fondo l’avere fatto o non qualcosa era ancora nelle sue mani,o meglio nelle sue parole.
Lampo improvviso,cercare gli abiti con cui era uscita,ecco sulla veranda a prendere aria un vestitino in raso grigio e bianco che gli sta da dio,sa che così è sexy…poi corro in bagno …il cesto della biancheria…ecco cosa si è messa, quel completino che gli ho regalato per natale…lei dice che gli fa le tette un po più grosse..io impazzisco per la totale trasparenza del perizomino color perla….mmmm dio mio il cavallo è incollato al resto…cristo sono impregnate!!!calmati calmati può voler dire tutto e nulla..lei ha sempre secrezioni abbondanti….però annuso,cerco ,in quella che sarebbe diventata negli anni..routine.
Anche ora devo fare una premessa,il linguaggio con cui racconto non è il “primo” ma quello che ne è scaturito una volta caduta la paura del ferirmi,e scoperto il piacere da parte sua di essere “cruda” e schietta.
Ecco che arriva,io cerco di essere sciolto,lei ha le borse della spesa,mi saluta,abbassa lo sguardo,e va diretta in cucina ..allora finito lassù?..mi chiede,e sistema le cose dandomi le spalle…si si rispondo io…,non devo farmi vedere impaziente come se volessi metterla al muro,ma allo stesso tempo non devo dargli tempo per pensare,per valutare la situazione e la prima impressione che ha avuto di me ,gioco allora una gran carta,per mettere un punto fermo,da cui non si può tornare indietro,….allora amore avevo visto bene nello spogliatoio??...anche qui cerco di dare fiato alle mie tremolanti parole….si gira,è imbarazzata,leggero sorriso come a voler scrutare qual è il vero tono da cui è scaturita la domanda…..bhe avevi visto bene si…..e si fionda ad abbracciarmi ….io tremo…..ti ha scopata amore?.....mi guarda da sotto come in un ultimo tentativo di capire come comportarsi…..è si che mi ha scopata…..
È difficile mettere in parole ciò che ho provato,smarrimento,nausea,eccitazione,voglia di dire ma non riuscirci,provare ad essere scazzato ma tremare…..ti sei divertita piccola?....stringendo le labbra in una smorfia di nervosismo ha annuito;non ho resistito dovevo”controllarla”,gli ho slacciato gli short che indossava facendoli cadere ai piedi,ho infilato la mano nelle sue mutandine rosa,trovando sotto le dita la pelle dolce e liscissima del suo pube,impazzito dall’eccitazione mi sono accasciato ai suoi piedi abbassandogliele e beandomi di ciò che avevo toccato con mano….si era depilata totalmente e la sua stupenda figa sembrava un carnoso fiore ,slabbrata,con quel suo profumo inebriante.Provare a far scorrere un dito fra le labbra gonfie e sentirla cedevolissima e ritrarsi di scatto è stato un tutt’uno….no ti prego…è sensibilissima…deve stare tranquilla un po…..amore hai goduto??’…tanto..tanto..vuoi la verità?....2 volte lui…..e….ci è riuscito solo col pisello…..niente dita o lingua???...no…solo scopandomi..più una terza volta io stamattina perché ero troppo tesa.
Amore…io non so….non mi era mai successo…è stato fantastico…Io senza realizzare sono stato scosso da violenti spasmi e ho eiaculato nei boxer senza toccarmi .Ma ero invasato,la stringevo,la baciavo sul collo,dimmi dimmi ti prego….amore…..no tutto devi dirmi,ti adoro,ti adoro,mi fai morire…….bhe siamo andati lontani da qua,siamo andati a bere,e cmq guarda che non è solo muscoli,è uno che prende…..ha un jeppone!!! Enorme!sedili in pelle meglio di un divano…perforza come fa altrimenti un bestione così a muoversi!!.....e si muove si muove!!!...ti prego amore dimmi…
Ok..venuti via dal locale in auto mi ha messo una mano sulla gamba dicendo deciso…sai che ho voglia di stare con te vero….bhe siamo adulti,se siamo qua inutile fare finta…..siamo andati dietro a una zona industriale non ti saprei dire con esattezza,bhe ci siamo baciati,mi ha detto .sono eccitatissimo…siamo in due allora…ha continuato a baciarmi mentre abbassava i sedili..mi ha toccata e mi ha trovata fradicia…si è tolto la camicia..era favoloso!è è..come una tavola il suo petto!!enorme!..mi ha sfilato il perizoma e mi ha detto..ero certo che ti depilavi così…bellissima…
Me l’ha leccata ,da porco,spingendomi la lingua dentro…ero eccitatissima….lo volevo..
Mi ha chiesto..vuoi?...si…mi è venuto sopra e puntandosi con le braccia allo schienale mi ha detto..slacciami tu i jeans…dio è stato fantastico….boxer bianchi di armani….ma dall’elastico fuoriusciva ..dimmi ti prego!!.....amore che cazzo!!gli ho abbassati e mi è dondolato davanti il cazzo scappellato!...ti giuro impugnarlo è stato…..troppo bello….grosso…mammamia che grosso…
E poi finalmente me lo sono puntato là…..e?..e poi mi ha chiavata amore…lo faceva andare piano ma non come te…senza pause…e poi dio cosa lo sentivo….sono venuta così…senza nessuna fatica…solo di cazzo??si…sai che soltanto una volta mi era capitato…..poi si è sfilato e io finalmente l’ho…….pompato…..per me poteva finire anche così..mi piaceva da morire….una cappellona carnosa mmmm……invece lui dopo un po mi ha detto…rimettiamolo lì….e me l’ha pestato dentro di nuovo!!mi sembrava enorme….dio cosa godevo!stavolta mi ha scopata alla grandissima…amore è una macchina quell’uomo…non cedeva un attimo….sono venuta ancora urlando mentre lui finalmente mi ha sborrato dentro…..amore….scusami ma è stato…..non so….non avevo mai goduto così………e poi?...poi abbiamo parlato un po e intanto lui mi accarezzava le gambe e il culetto….gli è tornato in tiro….l’ho menato mentre ci baciavamo…durissimo!....con la bocca…sai che mi piace….poi mi ha fatta girare e ha voluto scoparmi da dietro….mi tirava tantissimo!! E godevo a sentirmelo dentro così…ma mi faceva male…mi facevano male le labbra…le sentivo dure…e sensibilissime…gli ho detto che non ce la facevo…..difatti come ti ho detto ho finito stamattina da sola….e lui??....bhe ….mi sono scatenata…gli ho pompato quel bel cazzone e….mi sono presa tutta la sua sborra….tutta fino all’ultima goccia!......
Io ero sconvolto,con un dolore lancinante ai coglioni e un erezione per me degna di nota;…amore ..era più grosso di così?....gli ho chiesto in quella che era una domanda scontata ma fondamentale affinché lei avesse la certezza che il mio turbamento passava inesorabilmente da quel confronto che per pudore qualsiasi donna cerca di evitare…..scherzi amore…mentre mi stringeva il cazzo con due dita chiuse ad anello sotto il glande scappellandolo…molto più grosso….e mentre esplodevo in quella che era un eiaculazione monumentale,che partiva dal cervello scuotendomi come una foglia in balia del vento e i miei sensi erano esasperati in un turbinio di sensazioni mi giungeva come lontana la sua voce……amore vero che mi lasci uscire ancora?.......

….ero dentro a cambiarmi,seduto sulla panca ,sai chi è uscito dalla doccia??P.! completamente nudo!se ne sbatteva degli altri ha attraversato lo spogliatoio fino agli armadietti con sto affare che gli ballonzolava….e lei:….a si?...ma era rossa in volto e gli occhi lucidi tradivano eccitazione….ho rincarato…..si si! Per la verità mi sono sentito un po una merda,già è un bestione che ti fa sentire mingherlino anche se non lo sei ,in più ci mancava quell’uccellone!..abbronzato anche quello sembra! E ridacchiavo…si depila accuratamente e non so come dire ha il pistolone con la cappella mezza scoperta anche da molle…lei mi fissava rossa in volto e mi ha sussurrato….ridimmelo..non hai idea di che effetto mi sta facendo…Come una molla mi sono fiondato davanti a lei seduta e abbassandomi i pantaloncini gli ho presentato la mia erezione..mi ha pompato con una foia divina mentre nonostante la scomodità riusciva ad infilarsi la mano dentro ai jeans e a dar sollievo alla sua clitoride….gli sono esploso in bocca seguito a ruota dal suo orgasmo..

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 1009): 7.41 Commenti (49)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed Sei eccitato? Se vuoi divertirti da solo o vuoi provare qualcosa di diverso con la tua lei, visita questo Sexy Shop, troverai tanti toys interessanti e molto altro.